Carburanti, la scoperta ai distributori. Operazione in tutta Italia: sequestri e chiusure

Italia, la scoperta ai distributori. Scatta un’operazione di verifica condotta da ADM in seguito alla scoperta che vedrebbe la commercializzazione di gasolio non conforme alle specifiche qualitative di legge. La scoperta è avvenuta in seguito alle analisi condotte sui campioni prelevati.

A fornire ulteriore chiarezza sull’operazione condotta da ADM è stato Marcello Minenna, Direttore Generale dell’Agenzia: “I controlli in questione sono tutti eseguiti a tutela dei consumatori e sono serventi a garantire il rispetto delle regole in una filiera complessa come quella dello stoccaggio e la commercializzazione dei carburanti”.

operazione gasolio non conforme adm italia

“L’attività costituisce la diretta applicazione delle norme antifrode recentemente introdotte nel settore ed è stata attuata sul territorio grazie alla programmazione di interventi mirati del Gruppo CP-Operazioni inserito nelle strutture della Direzione Generale”.


operazione gasolio non conforme adm italia

Il Direttore tende dunque a specificare che “le attività ispettive e di verifica sono tutt’ora in corso e continueranno anche nelle prossime settimane”. Tutto in seguito a diverse contestazioni pervenute su migliaia di litri di gasolio, successivamente poste sotto sequestro dal gruppo operativo preposto. Non solo documenti elettronici che indicavano quantitativi di benzina e gasolio incongruenti, ma anche la non conformità alle previste specifiche commerciali.

operazione gasolio non conforme adm italia
operazione gasolio non conforme adm italia

Infatti, non appena effettuata la misurazione del livello di carburante presente nei serbatoi dei distributori, i campioni prelevati sono stati analizzati presso i laboratori chimici, dando poi una conferma di quanto accaduto.

Pubblicato il alle ore 13:02 Ultima modifica il alle ore 13:02