“Resti umani nel fiume”. 49enne scomparso, dopo giorni di ricerche la scoperta dei dei vigili del fuoco

Filippo Incarbone è un camionista di 49 anni che viveva da solo a Vigevano (Pavia). L’ultima volta che è stato visto era il 27 dicembre scorso quando è andato a trovare il fratello che abita a Gambolò, sempre vicino Pavia. Il 3 gennaio ha poi inviato un messaggio di auguri per il nuovo anno alla cognata. Da quel momento di lui si sono perse le sue tracce.

Dopo qualche giorno i vicini di casa dell’uomo hanno chiamato i soccorsi dopo che il suo cagnolino abbaiava disperato. Hanno aperto la porta ma hanno trovato solo l’animale. Di Filippo Incarbone in casa non c’era traccia e sono subito partite le ricerche. Anche il programma televisivo di Federica Sciarelli “Chi l’ha visto?” su Raitre ha seguito il caso. (Continua dopo la foto)

Qualche giorno fa sono stati fermato dai carabinieri due uomini: si tratta di Michael Mangano, 31 anni, e Gianluca Iacullo, 44, entrambi di Vigevano e con diversi precedenti penali. Sono indiziati per l’omicidio e occultamento di cadavere di Filippo Incarbone, scomparso ormai più di un mese fa. Come si legge nel provvedimento a carico dei due indagati, l’uomo “sarebbe stato ucciso con pugni, calci e con uno strumento da muratore chiamato mazzetta”. (Continua dopo la foto)


Quindi i due avrebbero buttato il corpo dell’uomo nel fiume Ticino e da quel momento si sono concentrate in quella zona le ricerche di Incarbone. Dopo i due lo avrebbero buttato il corpo nel fiume Ticino. Nelle ultime ore – come riporta Rainews – i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno trovato dei resti umani nel Ticino a Vigevano, in provincia di Pavia. Secondo la prima ricostruzione, potrebbero appartenere al camionista Filippo Incarbone ucciso a inizio gennaio e gettato nel corso d’acqua. (Continua dopo la foto)

 

{loadposition intext}

I resti del corpo, spiegano gli investigatori, sono stati rinvenuti a 700 metri verso valle dopo cinque giorni di ricerche senza sosta nel Ticino. Da cinque giorni consecutivi i vigili del fuoco stavano scandagliando quel tratto del Ticino, tra le località Ramo delle Streghe e Buccella, dove i due fermati – scrive l’Ansa – hanno ammesso di aver gettato il corpo senza vita di Incarbone. Intanto da questa mattina i carabinieri dei Ris di Parma sono al lavoro nell’abitazione di via Buccella dove sarebbe stato commesso il delitto.

“Va squalificata!”. GF Vip, Samantha De Grenet ne combina un’altra delle sue ma stavolta è bufera vera. Tutti hanno sentito