Omicidio choc, lo hanno ucciso con un colpo alla testa nel cortile di casa. Sconvolta la politica italiana

La politica italiana è sotto choc. Una bruttissima notizia è infatti giunta in queste ore, quando si è materializzato un omicidio che ha tolto la vita ad uno dei protagonisti del nostro Paese. L’assassinio è avvenuto all’interno del cortile della sua casa. Stando alle prime informazioni, i killer hanno aggredito l’uomo colpendolo alla testa. I colpi sono stati talmente violenti da sfondargli il cranio, quindi per lui non c’è stato niente da fare. Il decesso è praticamente sopraggiunto sul colpo.

I fatti si sono verificati a Dalmine, in provincia di Bergamo, più precisamente in via Sertorio. A morire per mano degli assassini è stato Franco Colleoni di 68 anni, il quale è stato segretario provinciale della Lega fino al 2004; in precedenza era stato assessore provinciale. L’omicidio è avvenuto intorno alle ore 11.30, nelle vicinanze del noto ristorante ‘Il Carroccio’. L’attività commerciale in questione era gestita dallo stesso 68enne, assieme ad altri componenti del suo nucleo familiare. (Continua dopo la foto)


Il ristorante era stato aperto circa vent’anni fa. Era considerato un leghista di vecchio stampo, non a caso si può notare il suo grande amore avuto per la Lega proprio dal nome dell’esercizio commerciale. Però nel 2013 aveva deciso di dare una svolta politica alla sua vita, passando nelle fila del Movimento Cinque Stelle. Tornando al crimine, ad indagare sull’accaduto ci stanno pensando i carabinieri della compagnia di Treviglio, che al momento non se la sentono di escludere ipotesi. (Continua dopo la foto)

Nonostante tutte le piste siano completamente aperte, si sta al momento seguendo con maggior insistenza quella che porterebbe ad una rapina o ad un furto sfociati nel brutale omicidio. I sanitari del 118, allertati dopo l’aggressione, sono intervenuti prontamente nei pressi dell’abitazione di Colleoni, ma quando lo hanno soccorso lui era ormai spirato. I malviventi, il cui numero non è ancora stato specificato, si sarebbero intrufolati nel cascinale, dove il politico viveva con sua moglie. (Continua dopo la foto)

Gli aggressori avrebbero utilizzato un corpo contundente, che gli avrebbe provocato le gravissime ferite al cranio che hanno portato Franco Colleoni alla morte. Restano da capire ufficialmente le dinamiche dell’episodio criminale, ma resta lo sconcerto nella politica e in tutta la nazione per un assassinio orrendo, commesso senza alcuna pietà.

“In 2 giorni se lo è portato via”. Gravissimo lutto per Peter Gomez, un dolore straziante per il giornalista e conduttore tv