Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Un nuovo giorno festivo in Italia”. Qual è la nuova data proposta

  • Italia

Nuova festa nazionale, scelta la data. Il calendario delle festività potrebbe subire una clamorosa revisione con l’indicazione di una nuova festa nazionale. In generale si celebrano festività religiose o civili. Ebbene le feste sono stabilite per legge e al momento parliamo di tutte le domeniche, poi 1 gennaio Capodanno, 6 gennaio Epifania, il 25 aprile la Liberazione dal nazifascismo. Poi il Lunedì di Pasqua, il primo maggio festa del lavoro, il 2 giugno Festa della Repubblica.

Ancora il 15 agosto Assunzione di Maria, il primo novembre Festa di Ognissanti, l’8 dicembre l’Immacolata Concezione, il 25 dicembre il Natale di Gesù e il 26 dicembre Santo Stefano. Adesso, però, alcuni parlamentari di centrodestra hanno fatto una proposta su quella che solo un tempo era considerata festitività ma che dal 1977 è diventato giorno feriale.

Leggi anche: Giorgia Meloni, forti polemiche dopo l’ultima foto


La discussione per il ripristino della festa del 4 novembre

Si parla del 4 novembre, giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Fu istituita nel 1919 per ricordare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale grazie alla quale l’Italia ottenne l’annessione delle terre irredente di Trento e Trieste. La festa è il 4 novembre, data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti (firmato il 3 novembre 1918), che sancì la resa dell’Impero austro-ungarico all’Italia. Il vicepresidente della commissione e relatore del provvedimento, il senatore Paolo Tosato, spiega: “A inizio legislatura il presidente Balboni (senatore di Fratelli d’Italia) ha chiesto di indicare alcuni provvedimenti ritenuti prioritari e il gruppo di Forza Italia ha chiesto venisse incardinata la proposta, d’iniziativa del senatore Gasparri, per reintrodurre la festività del 4 novembre”.

governo nuova festa nazionale

“Come relatore – le parole del senatore all’Adnkronos – ho fatto presente che, innanzitutto, va chiarito se si intende reintrodurre a tutti gli effetti la festività come giornata in cui vengono sospese anche le attività scolastiche o lavorative oppure se si intende dare maggiore risalto a quella giornata con attività nelle scuole o manifestazioni pubbliche”.

Con la festa dell’1 novembre, infatti, sospendere tutte le attività anche il 4 comporterebbe un lungo stop per commercianti e scuole: “Il dibattito non è ancora iniziato – aggiunge Paolo Tosato – si discuterà quale soluzione trovare: se dedicare maggiore attenzione a quella data o farla diventare, a tutti gli effetti, una festività”. Nel ddl presentato da Maurizio Gasparri si spiega l’obiettivo del provvedimento che è quello di recuperare “lo spirito e il significato profondo della festa: custodire, nell’interesse del bene comune, il valore dell’unità nazionale e la memoria di quanti, sacrificando la vita, hanno contribuito a portare a compimento, con la vittoria nella prima guerra mondiale, il progetto concepito nel Risorgimento”.

“Addio, eri così giovane”. Matteo Salvini in lutto, dolore profondo dopo la tragica notizia


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004