“Scavate lì”. Saman Abbas, svolta nelle indagini. I cani hanno fiutato un punto preciso nel terreno

Potrebbe essere a una svolta il caso di Saman Abbas, la 18enne scomparsa da Novellara sembra uccisa dalla sua famiglia. Da stamani all’alba sono al lavoro i cani molecolari arrivati dalla Svizzera per aiutare a localizzare il corpo della ragazza. Così mento zio Danish è ricercato in mezza Europa insieme agli altri indagati: i genitori di Saman, Shabbar Abbas e Nazia Shaheen, fuggiti in Pakistan, e il cugino Nomanulhaq Nomanhulaq che pure si presume sia in Europa. L’altro cugino indagato, Ikram Ijaz, unico arrestato della vicenda, ha assistito all’audizione in videocollegamento dal carcere di Reggio Emilia.


Tutti e cinque gli indagati sono accusati di omicidio premeditato, occultamento di cadavere e sequestro di persona. Il fratello di Saman Abbas, rintracciato il 10 maggio mentre stava lasciando l’Italia e da allora in una comunità protetta, era già stato sentito e aveva detto che lo zio gli aveva confessato di aver ucciso la giovane, che si era opposta a un matrimonio combinato e voleva andarsene dalla famiglia, dopo essere ritornata a casa per un breve periodo.

Saman Abbas


L’incidente probatorio serve a “cristalizzare” le sue dichiarazioni”. È stato lo zio Danish Hasnain”, ha ribadito durante l’incidente probatorio. “È un’indagine delicatissima. Trattandosi di un minore, le esigenze di tutela massima vanno ben oltre la difesa tecnica. Capirete il mio silenzio assoluto”. Così l’avvocato Valeria Miari che ha assistito legalmente durante l’incidente probatorio il fratello sedicenne di Saman Abbas.


Saman Abbas

Saman Abbas, i cani al lavoro da stamani all’alba

“Sarò soddisfatta quando arriveremo alla fine delle indagini”. Aveva detto Isabella Chiesi, procuratrice capo reggente di Reggio Emilia, alla fine dell’incidente probatorio a cui si era sottoposto il fratello sedicenne di Saman Abbas. E qualcosa ora potrebbe emergere. Dopo ore di lavoro, anche con i tecnici che utilizzano l’elettromagnetometro e segnala anomalie nel terreno, i cani hanno segnalato qualcosa di sospetto in alcuni punti e sotto la serra 4B.

Saman Abbas
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gianluigi Nuzzi (@gianluigi.nuzzi)

La settima partendo dall’abitazione di Saman Abbas, riporta Fanpage.it, “vicino al viottolo dove le telecamere avevano visto per l’ultima volta la diciottenne scomparsa, si sta iniziando a scavare. Il fratello minore di Saman, che ha accusato dell’omicidio lo zio, aveva anche indicato agli inquirenti anche dove si trova il corpo”.

Pubblicato il alle ore 13:57 Ultima modifica il alle ore 14:02