Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Domenica è morta sul colpo, lo schianto non le ha lasciato: stava tornando a casa. Aveva 43 anni

  • Italia

Per Domenica Lucia Cerulli, 43 anni, non c’è stato nulla da fare. È morta sul colpo poco dopo le 12 di ieri giovedì 17 febbraio dopo che la sua Nissan Micra è finita contro un furgone. Lo schianto è avvenuto avvenuto nel tratto periferico di corso Novara. Sul posto 118, vigili del fuoco e forze dell’ordine. Molto meno gravi le condizioni degli occupanti del furgone: il conducente non ha avuto bisogno del trasporto in ospedale, mentre il passeggero (un uomo di 34 anni) è rimasto ferito a una gamba ed è stato portato al San Matteo in codice giallo.


Sulla dinamica del sinistro sono in corso gli accertamenti da parte degli agenti della polizia locale di Vigevano: da quello che avrebbero riferito i due occupanti del furgone, uno dei quali è stato ricoverato in codice giallo al policlinico San Matteo di Pavia, l’utilitaria guidata da Domenica Lucia Cerulli, che stava tornando a casa, avrebbe invaso la corsia opposta forse a causa di un malore.

Domenica Lucia Cerulli incidente mortale



La notizia della morte di Domenica Lucia Cerulli si è immediatamente diffusa gettando nel lutto il paese di Cassolnovo dove viveva. Solo mercoledì il novarese aveva pianto un’altra vittima. Angelo Carfora non aveva avuto possibilità di salvarsi. 48 anni, per cause ancora da accertare era uscito di strada finendo in un canale semi asciutto ma sufficiente per ucciderlo.

incidente mortale novara Domenica Lucia Cerulli


A quanto riportano i media locali infatti l’uomo sarebbe moto annegato. È successo nella mattinata di martedì, Angelo stava tornando a casa, in frazione Cascina Scalpellina, dopo essersi recato in un supermercato di via Monte San Gabriele a fare la spesa. A lanciare l’allarme era stata passante. Ma per Angelo Carfora era troppo tardi.

Domenica Lucia Cerulli morta incidente


Il personale del 118 non aveva potuto fare altro che constatare il decesso, mentre era stato necessario attendere che i vigili del fuoco sollevassero l’auto con un’autogru per estrarre il corpo del 48enne. Si sta indagando sul motivo per cui l’auto è finita nel canale, dato che le condizioni della strada sterrata erano buone e che il guidatore la conosceva bene. Tra le ipotesi più probabili c’è quella di un malore.