Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Non mi lavo da 5 anni”. Bloccato in casa dai suoi 160 kg, tra solitudine e rifiuti

Quando i pompieri sono arrivati sotto quel palazzo di Nurtingen, vicino Stoccarda, lunedì scorso gli abitanti hanno visualizzato un’immagine molto simile a quelle dei film americani su terrorismo e rischio di attacco chimico. Ma erano lì per una delle tante missioni umanitarie che sono chiamati a svolgere. In questo caso per salvare un 65enne bloccato in casa. Quando, maschere anti gas indossate, sono riusciti a entrare in quell’appartamento si sono trovati davanti una di quelle storie di solitudine. L’uomo, che pesa 159 chili, è stato trovato tra cumuli di spazzatura. Ha iniziato a sentirsi male e, essendo impossibilitato a muoversi, ha iniziato a dare colpi sul soffitto con un bastone, sperando di essere notato da qualcuno. Un vicino ha chiamato polizia e vigili del fuoco e questi ultimi si sono ritrovati in una distesa di spazzatura che arrivava fino alle loro ginocchia. Tra cumuli di rifiuti c’era di tutto: scatole di pizza, lattine, residui di cibo in scatola e scarafaggi. L’uomo, invece, giaceva sul letto e ha confessato di non lavarsi da cinque anni. È stato necessario l’intervento di una gru per salvarlo e portarlo in ospedale a causa di una grave difficoltà respiratoria.  «Lì dentro era un inferno indescrivibile. Siamo stati costretti a usare precauzioni drastiche perché la condizione e il tanfo dell’appartamento erano disastrose», ha raccontato alla stampa un pompiere a operazione conclusa.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) รจ una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004