“Sono finiti i soldi”, il sabato non si va a scuola

Gli studenti, probabilmente, apprezzeranno. Suderanno un po’ in più per cinque giorni, ma vuoi mettere il piacere di un intero week-end lontani dai banchi? Più che aria di festa, però, tira aria di crisi a Genova, dove il prossimo anno scolastico tutti gli istituti superiori gestiti dalla Provincia rimarranno chiusi il sabato. Una decisione, spiega oggi l’amministrazione, dovuta al “perdurare della crisi finanziaria determinata dai pesanti tagli ai trasferimenti agli Enti locali e aggravata dai provvedimenti governativi”. Chiudendo le scuole il sabato, si potranno infatti “contenere al massimo tutti i costi che incidono sul bilancio e tra queste le utenze e i costi di riscaldamento“. Si studierà di meno? No. Semplicemente, ogni istituto rimodulerà l’orario tra il lunedì e il venerdì, prevedendo dei rientri pomeridiani o facendo suonare più tardi la campanella.