nicole rossi vigilessa morta

“Non dimenticheremo quel tuo sorriso”. Nicole non ce l’ha fatta: la vigilessa morta a 42 anni

Un’intera comunità si stringe intorno alla famiglia e agli amici di Nicole Rossi, la vigilessa morta a causa di una malattia all’età di 42 anni. La donna era in servizio nel comune di Campodoro (Padova) dal maggio del 2019. Nicole era arrivata nella primavera di due anni fa riuscendo, seppure nel breve tempo in cui è stata in servizio nel territorio, a farsi conoscere e apprezzare per la professionalità e il sapersi mettere a disposizione degli altri. Originaria di Quinto Vicentino, dove viveva e dove aveva coltivato i suoi affetti più cari, si era presto adattata al nuovo incarico dedicandosi al territorio.

Nicole Rossi era in servizio all’Unione dei Comuni dei Colli Euganei, e con il nuovo impiego a Campodoro a lei il compito di sorvegliare l’ingresso e l’uscita da scuola dei ragazzi, l’attenzione alla sicurezza stradale, e a tutte le esigenze che quotidianamente si trova a vivere una comunità. A dare la triste notizia è stato il sindaco Gianfranco Vezzaro, con la quale aveva lavorato fin dal suo insediamento in municipio avvenuto nel giugno di due anni fa.

nicole rossi vigilessa morta

Neanche a dirlo, la notizia della scomparsa di Nicole Rossi ha rattristato i colleghi, e quanti avevano avuto modo di conoscerla non solo per il suo ruolo di vigile, ma anche per la sua disponibilità ad ascoltare, i suoi modi cordiali e il suo sorriso aperto.


nicole rossi vigilessa morta

Nicole Rossi, il ricordo del sindaco

“Mercoledì pomeriggio mi è giunta la triste notizia della prematura scomparsa della nostra vigilessa Nicole Rossi – ha ricordato il sindaco – una persona semplice, disponibile su cui si poteva sempre contare. Il suo sorriso contagioso e la sua umanità mancheranno a tutti noi e alla comunità intera”.

nicole rossi vigilessa morta

E conclude: “Insieme a tutta l’amministrazione comunale e al personale dipendente esprimo le più sentite condoglianze ai cari di Nicole Rossi”. Poi a parlare è il vicepresidente della Provincia Vincenzo Gottardo: “La tua morte è una grave perdita per tutti coloro che, come me, hanno avuto la fortuna di apprezzare le tue qualità. Ci resta il ricordo del tuo sorriso, autentico e buono”.

Pubblicato il alle ore 13:17 Ultima modifica il alle ore 13:17