“Come sta il piccolo Nicola”. Bimbo di 2 anni scomparso, com’è stato ritrovato

I genitori di Nicola, Leonardo e Pina, hanno denunciato la scomparsa del figlio alle ore 9 di martedì 22 giugno. Le ricerche sono immediatamente scattate. La coppia, genitori anche di un altro figlio di 4 anni, vive in una casa colonica collegata alla strada principale solo tramite una tortuosa strada sterrata, a 800 metri di altezza.

Pina e Leonardo allevano api e capre. Dopo un giorno e una notte di ricerche Nicola Tanturli, il bimbo di 2 anni scomparso nel Mugello tra lunedì 21 e martedì 22 giugno 2021, è stato trovato vivo. Le squadre dei soccorritori insieme a volontari lo hanno cercato con droni, elicotteri, cani molecolari e cani da soccorso.

I soccorritori hanno continuato a cercare tutta la notte servendosi anche di un elicottero dell’Aeronautica dotato di uno speciale termoscanner in grado di individuare dall’alto esseri umani. Si è trattato del primo intervento reale in una missione di ricerca e soccorso per un HH-139B (questo il nome del mezzo) del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare di Cervia. Il sindaco di Palazzuolo Moschetti ha confermato che il piccolo sta bene ed è in buon condizioni: “Ho visto Nicola che era già avvolto in una coperta termica. Aveva gli occhi spalancati, sembrava molto spaventato ma stava bene“.


I Carabinieri sono dunque intervenuti e hanno recuperato il piccolo. Secondo quanto emerso ha un ematoma al braccio, è disidratato ed è stato portato in ospedale per ulteriori accertamenti. Il prefetto di Firenze Alessandra Guidi si è così espressa sul caso: “Siamo felici per il bambino e per la la sua famiglia e siamo grati ai vigili del fuoco, alle forze dell’ordine, alla protezione civile e ai tanti volontari che si sono impegnati nelle ricerche“. L’ipotesi più papabile è che il piccolo si sia perso cercando i genitori e che sia ruzzolato nella scarpata.

Pubblicato il alle ore 11:29 Ultima modifica il alle ore 11:37