Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Esplosione Pinzano al Tagliamento Morta Nelly Tramontin

Accende la luce e scoppia tutto: morta una donna di 64 anni. Boato udito per chilometri

  • Italia

Un dramma improvviso ha scosso il paese di Pinzano al Tagliamento, in provincia di Pordenone. Una donna di 64 anni è infatti deceduta a causa di una violentissima esplosione, che l’ha colpita in pieno. Il fatto si è verificato alle prime luci della mattina di mercoledì 16 febbraio e la dinamica è stata davvero assurda. Nelly Tramontin, questo il nome completo della vittima, pare abbia acceso la luce in un magazzino di vivande, di proprietà di suo marito, e improvvisamente c’è stata la potente deflagrazione.

Stando alla ricostruzione dei fatti, l’esplosione è avvenuta in questo edificio di due piani dove c’è l’impresa del coniuge e la loro casa. La 64enne è scesa all’interno dell’ufficio dell’azienda e ha dunque acceso la luce, ma la stufa a gas presente nella struttura si era spenta nel corso della nottata e il gas si era quindi diffuso. Con quel gesto involontariamente ha scatenato la deflagrazione e il conseguente incendio. Il rumore della stessa è stato addirittura udito a diversi chilometri di distanza dal luogo.

Nelly Tramontin Morta Pinzano Al Tagliamento Esplosione Magazzino


A riferire tutti i dettagli il sito de ‘Il Gazzettino’, il quale ha aggiunto che il marito di Nelly Tramontin era in un’altra camera e non ha riportato ferite. Ovviamente è stato ritrovato in stato di choc dai vigili del fuoco e dalle forze dell’ordine, intervenuti dopo l’accaduto. La vittima era una dipendente di uno studio di un commercialista nel comune di Spilimbergo, sempre in provincia di Pordenone. La signora non si sarebbe dunque accorta che nell’aria fosse presente il gas e ha acceso la luce come faceva probabilmente ogni mattina.

Esplosione Pinzano al Tagliamento Morta Nelly Tramontin

Al lavoro per spegnere il rogo diverse squadre dei pompieri di Spilimbergo, che sono riusciti a rimettere in sicurezza l’area. Non ci sono stati altri feriti e anche lo stesso edificio non è crollato. Ad intervenire anche i carabinieri, che dovranno comunque chiarire definitivamente cosa sia successo, anche se la dinamica non dovrebbe discostarsi molto da quello che vi abbiamo fin qui raccontato. La povera Nelly Tramontin non ha avuto alcuno scampo ed è morta praticamente sul colpo.

L’azienda di distribuzione bevande ha un deposito a piano terra e anche un ufficio. Nelly Tramontin, appena sveglia, aveva presumibilmente pensato di fare qualcosa lì prima che il marito iniziasse a lavorare, ma mai poteva immaginarsi che la stufa con la bombola del gas avrebbe potuto avere questi problemi, tali da provocare un’esplosione devastante e per lei mortale.