Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Multe Stradali Italia Aumento

“Di quanto aumentano”. Multe, quanto costeranno agli italiani caso per caso

  • Italia

Novità in arrivo sulle multe stradali in Italia. Previsto un aumento considerevole e per i cittadini è tempo di preoccupazione. A riferire tutto è stato Il Tempo, che è entrato nei dettagli con il giornalista Filippo Caleri. Tutti i conducenti che dovranno rendersi protagonisti di irregolarità dovute al codice della strada potrebbero incorrere in multe davvero molto pesanti, che li metterebbero in difficoltà. Anche se tutto questo è stato fatto anche nella speranza di prevenire le scorrettezze stradali.

Quindi, un salasso sulle multe stradali in Italia sta per arrivare. Un aumento ingente previsto a stretto giro di posta. Questo quanto enunciato inizialmente da Il Tempo e ripreso dal sito de Il paragone: “La rivalutazione degli importi delle multe, che avviene ogni due anni, può infatti sfiorare un rotondo 11% e forse anche più. Ogni biennio le cifre per chi infrange le regole vengono aggiornate sulla base dell’indice dei prezzi dei due anni precedenti”. Ma non è tutto perché poi si è scesi maggiormente nei dettagli.

Leggi anche: Un Qr code sul parabrezza dell’auto, cosa è: la novità per gli automobilisti italiani

Multe Stradali Italia Aumento


Multe stradali in Italia: previsto un aumento considerevole

A parlare dell’arrivo di nuovi provvedimenti per quanto riguarda le multe stradali in Italia, oltre a soffermarsi sull’aumento in vista, il giornalista Caleri ha riportato alcune affermazioni dell’ex deputato Baldelli, il quale ha ricordato che a partire dal prossimo 1 dicembre i ministri della Giustizia, delle Infrastrutture e dell’Economia saranno tenuti a rispettare l’articolo numero 195 del codice della strada e a mettere nuovi limiti e relative multe, che inizierebbero ad avere atto nel gennaio del 2023. Ma vediamo come potrebbero cambiare.

Multe Stradali Italia Aumento

Se l’incremento delle multe della strada dovesse raggiungere l’11%, le sanzioni relative al divieto di sosta arriverebbero a più di 46 euro rispetto ai 42 di oggi, mentre l’utilizzo di un telefonino mentre si è alla guida di un mezzo sarebbe punito con una multa di 183 euro (ora 165). Poi per quanto concerne l’accesso non consentito alla Ztl, sempre secondo quanto scritto da Il Tempo, si dovrebbero sborsare 92 euro a differenza degli 83 attuali. E novità sono previste anche per il semaforo rosso, guida in stato di ebbrezza e non effettuazione della revisione del mezzo.

Per concludere quindi, se si passa col semaforo che segnala il rosso si avrebbero 185 euro di multa e non 167, se superi il limite di velocità fissato a 60 chilometri 938 e non più 845. Inoltre, 190 euro di sanzione se sarà riscontrata la non revisione del mezzo invece di 173; guida in stato di ebbrezza 602 e non più 543 e parcheggio su posti per disabili 186 euro rispetto ai 168 di oggi.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004