Va a fare il bagno, si accascia sul telo da mare e muore. Era in spiaggia con i suoi amici

Esce dall’acqua dopo un bagno refrigerante, si accascia sulla spiaggia e muore. Tragedia nel pomeriggio a Torre Chianca, marina di Lecce. Un 62enne di origini kosovare, residente a Lecce, è deceduto sul tratto di spiaggia libera nelle vicinanze del lido San Basilide. L’uomo aveva raggiunto la marina in compagnia di un gruppo di amici per trascorrere la sua domenica di relax al mare. Così si è immerso nelle acque dell’adriatico e, dopo il bagno, è uscito dell’acqua raggiungendo la battigia.

Proprio lì, sotto gli occhi dei suoi amici, si è sentito male, si è accasciato sulla sabbia ed ha perso i sensi. Subito soccorso dai presenti e poi dai sanitari del 118, che hanno provato ogni possibile manovra per rianimarlo, per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Il cuore del 62enne ha smesso di battere. La salma è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, in attesa delle disposizioni dell’autorità giudiziaria.Ma non solo a Lecce: un uomo di 77 anni, è stato colto da un malore che gli è stato fatale, nel pomeriggio di oggi 1 settembre, nella spiaggia di Bosa Marina, in Sardegna. (Continua a leggere dopo la foto)


L’intervento di soccorso prestato immediatamente dal personale del salvataggio a mare di un Hotel, dal personale Opsa della postazione del Comitato della Croce Rossa Italiana di Bosa e dei medici del 118, purtroppo nulla ha potuto per salvargli la vita. Sul posto sono intervenuti i militari dell’Ufcio circondariale marittimo ed i Carabinieri della stazione di Bosa, che hanno eseguito gli accertamenti di rito. Il corpo è stato restituito alla famiglia. (Continua a leggere dopo la foto)

I soccorsi al centro della spiaggia che si affaccia sulla baia dell’isola Rossa sono scattati dopo le quindici, quando dall’arenile è partita la richiesta di aiuto perché una persona che passeggiava sulla battigia si era improvvisamente accasciata a terra, colta da un improvviso grave malore. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
L’uomo, nato a Carmagnola in provincia di Torino, era probabilmente arrivato a Bosa da un paese dell’interno per qualche ora di relax da trascorrere in riva al mare. E’ stato soccorso dai presenti, che hanno chiamato i bagnini delle postazioni di soccorso a mare ancora operative sul litorale, mentre l’equipe medica per le emergenze del 118 è arrivata di volata con l’ambulanza Mike 10.

Di Gianluca Salza

Ti potrebbe anche interessare: Bimba di 5 anni rapita, stuprata e uccisa: il corpo bruciato e gettato tra i rifiuti

Pubblicato il alle ore 07:25 Ultima modifica il alle ore 12:01