Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Morto per aneurisma cerebrale

Federico si accascia a terra mentre è in gita. La corsa all’ospedale, poi la notizia

  • Italia

Morto per aneurisma cerebrale. Federico Denti, 21 anni, studente universitario di Chimica, si trova ancora in Ospedale, a San Luca di Vallo in Lucania, ma è stata dichiarata la morte cerebrale. I medici hanno ripetuto più volte gli esami ma l’esito non ha lasciato speranze.

Mercoledì sera, attorno alle 23, all’interno del villaggio Marvilla, dove si trovava insieme al gruppo di amici accompagnati da don Stefano Savoia, che con lui avevano condiviso l’esperienza di animatori al Grest di Ombriano, in provincia di Crema, il giovane si è sentito male e si è accasciato a terra.

Morto per aneurisma cerebrale


Morto per aneurisma cerebrale. Federico Denti aveva 21 anni

Subito è stato soccorso da un’infermiera e anche da una dottoressa, un’anestesista, che si trovava sul posto. Il ventunenne è stato stabilizzarlo, fino all’arrivo dell’ambulanza del 118 sulla quale è stato intubato. Poi, la corsa in ospedale a San Luca di Vallo in Lucania. I genitori Annamaria e Roberto hanno raggiunto Palinuro poco dopo il ricovero in ospedale. Lì i medici lo hanno ricoverato in Terapia intensiva, ma la diagnosi è stata infausta: l’aneurisma aveva provocato un’emorragia cerebrale molto grave.

Morto per aneurisma cerebrale

l gruppo dell’oratorio di Ombriano era arrivato nel Cilento sabato e avrebbe fatto ritorno a Crema lunedì prossimo. Federico faceva l’animatore da alcuni anni. Sui social il messaggio della madre: “Tesoro mio, sono stati 21 anni di gioie con te. Il tuo sguardo dolce, il tuo entusiasmo, la tua voce profonda sono marchiati a fuoco nel mio cuore. Sarai in ogni mio buongiorno, in ogni mio pensiero, in ogni sorriso e in ogni lacrima per tutti i giorni a venire”.

I ragazzi che si trovavano a Palinuro sono rientrati a Crema accompagnati da don Stefano e nella serata di venerdì 29 luglio la comunità si è subito stretta virtualmente attorno a Federico e alla famiglia con una veglia di preghiera. Il ventunenne era diplomato all’istituto Galilei con il massimo dei voti, e frequentava la facoltà di Ingegneria.

“Ma che avete combinato”. Guida a 12 anni, il padre accanto, incidente choc: lei muore, lui in coma


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004