Bimbo di 10 anni morto sul colpo: era in bici con il papà

Tragico incidente a Novara, dove un bambino di 10 anni che era in sella alla sua bicicletta è stato investito e ucciso da una moto in corso Trieste. Il ragazzino si trovava insieme al padre ed è sfuggito al controllo del genitore, finendo in mezzo alla strada, dove il centauro lo ha travolto. Le condizioni del bambino sono apparse subito disperate. Sul posto è accorso il personale sanitario del 118, che ha trasportato il bambino in codice rosso all’ospedale Maggiore di Novara. I medici hanno cercato in tutti i modi di salvarlo, ma gli sforzi sono stati vani. Il ragazzino è deceduto.

Ora sull’accaduto indagano gli agenti della polizia locale e della questura, che stanno svolgendo gli accertamenti del caso per ricostruire la dinamica dell’accaduto e accertare le responsabilità da parte del motociclista, che è stato sottoposto al test per alcol e droga. A Bergamo lo scorso 18 febbraio un bambino di 8 anni è stato investito da un’auto sulle strisce pedonali in piazzale Risorgimento. Il piccolo si trovava a pochi passi da un supermercato quando è stato travolto dal veicolo. (Continua a leggere dopo la foto)


Il bimbo è stato soccorso in condizioni gravissime e portato in codice rosso all’ospedale Papa Giovanni XXIII. Spostandoci a Siena un tremendo incidente ha squartato la sera di lunedì 24 febbraio: alle 20.40 alla Coroncina la Polizia stradale ha chiuso la Cassia sud per i rilievi. Scenario terribile quello che si sono trovate di fronte le famiglie, uscite di casa per via del botto. (Continua a leggere dopo la foto)

E gli automobilisti che seguivano la vettura. Per cause che gli agenti dovranno stabilire, l’auto è come impazzita ribaltandosi a tutta velocità, centrando una colonnina dell’acqua (alcune famiglie sono rimaste senza, anche se sul posto sono arrivati subito i tecnici) e poi il muro sul lato opposto, in direzione Siena. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
All’interno delle lamiere una persona che è stata estratta dai pompieri. Come mostrano le foto era così malridotta, un groviglio di lamiere, che sulle prime non si capiva neppure se all’interno c’erano passeggeri. Poco più indietro una macchina condotta da una ragazza, finita dentro il campo che si trova davanti al distributore. Quattro in tutto i feriti di cui due in gravi condizioni, portati alle Scotte.

di Gianluca Salza

Ti potrebbe anche interessare: Coronavirus Italia, le vittime salgono a 7: morta donna di 62 anni

Pubblicato il alle ore 07:22 Ultima modifica il alle ore 11:49