Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Mamma e figlio di 12 anni morti sulla strada, grave il papà del bimbo: “Non gliel’hanno potuto dire”

  • Italia
Mamma Figlio 12 Anni Morti Incidente Stradale

Una terribile notizia ha scosso una comunità intera. Mamma e figlio di 12 anni sono morti in un devastante incidente stradale, che se li è portati via per sempre. Si trovavano a bordo di un’automobile, quando per cause che dovranno essere accertate in seguito alle indagini, si è scontrata contro un camion. Alla guida della vettura c’era il marito e il padre delle due vittime, che è rimasto gravemente ferito.

Mamma e figlio di 12 anni sono morti in un incidente stradale proprio sulla strada definita da tutti maledetta, che ha già mietuto diverse vittime anche nel recente passato. Il conducente della macchina, un uomo di 37 anni che lavora nell’azienda Leonardo di Grottaglie (Taranto), è stato soccorso e portato all’ospedale Santissima Annunziata mentre la moglie e il figlio non ce l’hanno fatta.

Leggi anche: Choc nel negozio del centro commerciale, Martina trovata a terra in una pozza di sangue

Mamma Figlio 12 Anni Morti Incidente Stradale


Mamma e figlio di 12 anni morti in un incidente stradale nel tarantino

Lo schianto fatale si è registrato sulla statale 100 che da Taranto conduce a Bari. Il Quotidiano di Puglia ha raccontato che lo schianto ha avuto luogo nella zona San Basilio, nel tarantino, nelle vicinanze del noto locale Sala Azzurra, intorno alle ore 16.15 del 16 aprile. Mamma e figlio di 12 anni non hanno avuto scampo e sono morti nel terribile incidente stradale, che ha ferito anche l’autista del camion, ricoverato all’ospedale di Castellaneta.

Mamma Figlio 12 Anni Morti Incidente Stradale

Il marito e padre dei due deceduti è stato portato in codice rosso all’ospedale di Taranto ed è finito nel reparto di rianimazione. Poi è stato trasportato in ortopedia e ha fratture multiple. La tragedia assume contorni ancora più tristi, visto che il 37enne non è ancora a conoscenza delle gravissime perdite familiari. Infatti, non gli hanno ancora voluto dire nulla. Lui ha anche un’altra figlia più piccola, avuta con la 41enne Inna Aprilova, che non era in auto e quindi è salva. Il 12enne si chiamava Alexander Pastore.

Il ragazzino era una promessa del calcio, infatti giocava nel ruolo di portiere nella squadra under 12 dell’Asd Calcio Bari. Era iscritto all’istituto scolastico Giovanni XXIII di Palagiano e viveva coi genitori e la sorellina a Marina di Chiatona. Questo il ricordo di chi voleva bene ad Inna Aprilova, ma anche al suo bambino, come scritto dal sito Repubblica: “Inna era dolce, gentile e rispettosa, una mamma amorevole”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004