Massimo Moratti cuore d’oro, il grande gesto per i dipendenti in difficoltà: “Un vero signore”

Un gesto di solidarietà per aiutare i dipendenti in cassa integrazione. Anche l’azienda petrolifera Saras di Massimo Moratti deve fare i conti con la crisi dovuta all’emergenza Covid. Ha fatto ricorso alla cassa integrazione per gli operai e il loro stipendio è stato ridotto. L’ex presidente dell’Inter ha ben compreso i sacrifici dei propri dipendenti e per cercare di alleviare le loro difficoltà ha scelto di donare il proprio stipendio annuale a beneficio dei suoi dipendenti.

Di conseguenza lo stipendio ridotto verrà integrato dai circa 150 euro netti che arriveranno nelle buste paga di ottobre, novembre e dicembre a seguito del gesto dell’ex numero uno nerazzurro. Secondo quanto riportato da FcInternews, Moratti ha voluto inviare una lettera a tutti i dipendenti per ringraziarli del grande lavoro fatto in questi mesi difficili per tutti: “Vi ringrazio per i sacrifici che state facendo che, certamente, sono di grande aiuto per il superamento di un periodo difficile. Mi permetto, per questo di mettere a disposizione il mio emolumento annuo che almeno vi consentirà di alleviare, almeno in parte, il peso della cassa integrazione”.

massimo moratti stipendio saras dipendenti

Il compenso annuale di Moratti, circa 1,5 milioni di euro, verrà distribuito tra tutti i dipendenti, dirigenti esclusi, delle società Saras di Milano, Roma e Cagliari. “La famiglia Moratti ancora una volta dimostra di stare vicino ai suoi dipendenti. Non ho mai visto un’iniziativa simile in alcuna realtà imprenditoriali in Sardegna” il commento di Stefano Fais, Rsu aziendale della Cgil.


massimo moratti stipendio saras dipendenti

Massimo Moratti non è nuovo a gesti di grande solidarietà dato che l’anno scorso, ad esempio, attraverso la cassaforte Sapa, che detiene circa poco più del 20% del capitale Saras, aveva fatto donazioni da quasi 3,5 milioni di euro per tentare di combattere la pandemia da Covid-19 che ha messo in ginocchio l’Italia e il mondo intero.

lettera massimo moratti stipendio saras dipendenti
massimo moratti stipendio saras dipendenti

Dopo queste donazioni liberali, il bilancio è andato addirittura in passivo proprio per la cifra donata. Moratti era inoltre molto legato a Gino Strada ed era un grande sostenitore della sua ong Emergency. L’emolumento annuale 2021 del presidente del consiglio di amministrazione ammonta a un milione e mezzo di euro. La rinuncia da parte di Moratti, confermano dalla Saras, “rende possibile l’integrazione di quanto stanziato dall’indennità di cassa integrazione per le giornate previste per l’ultimo trimestre 2021”. La somma è destinata a 1378 dipendenti.

Pubblicato il alle ore 17:05 Ultima modifica il alle ore 17:05