Crolla il carico della gru, Mattia muore sotto 15 quintali di ponteggio: aveva solo 23 anni

Tragico incidente sul lavoro in via Magellano a Montebelluna, in provincia di Treviso, quando un giovane operaio di 23 anni, Mattia Battistetti, ha perso la vita mentre stava lavorando al cantiere del Residence Magellano della ditta Costruzioni Bordignon

Secondo quanto ricostruisce il Quotidiano del Piave, la tragedia è avvenuta alle 8.30 di giovedì 29 aprile 2021. Il ragazzo, che lavorava per la ditta Altedil ponteggi Trevignano di Durigon, stava attraversando a piedi il cantiere del insieme a un collega passando da uno stabile all’altro quando il cavo della gru che stava movimentando un carico ha ceduto. (Continua a leggere dopo la foto)


Per Mattia Battistetti non c’è stato niente da fare. Il 23enne è stato travolto dal carico che stava movimentando la gru – dei ponteggi del peso di circa 15 quintali – e i soccorritori, giunti sul posto subito dopo la chiamata d’emergenza – non hanno potuto fare niente per salvargli la vita. “Lo conoscevo molto bene – ha detto il sindaco di Montebelluna Elzo Severin, arrivato sul luogo della tragedia, con la voce rotta dal pianto – Una bellissima famiglia, non ho parole per esprimere il mio cordoglio. Una tragedia che mi lascia profondamente colpito”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Sono davvero commosso perché conoscevo Mattia e i suoi genitori: una tragedia incredibile. Andrò a trovare subito i genitori”, ha detto il primo cittadino, che prima di andare in pensione era un medico di base: “Mattia era un mio assistito, un bravo ragazzo di buona famiglia. Il papà lavora in ospedale e la mamma credo sia insegnante. Fino ad oggi non sapevo che lavoro facesse ma, non appena ho saputo cos’era accaduto stamattina sono rimasto davvero addolorato”, ha detto ai microfoni di Treviso Today. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Sconvolti i genitori di Mattia. Arrivati sul luogo dell’incidente, la madre, Monica Michelin, e il padre Giuseppe si sono sentiti male e sono stati ricoverati entrambi in pronto soccorso. Mattia lascia anche la sorella Anna, impiegata alle poste.

Dottoressa precipita con l’auto nel locale caldaia dell’ospedale. Volo di oltre 3 metri: le immagini impressionanti