Bufera ad alta quota. Martina e Paola muoiono di freddo a 29 e 28 anni

Tragedia sul Monte Rosa. Maltempo sotto la Piramide Vincent, a 4.150 metri di quota: a lanciare l’allarme il gruppo di alpinisti rimasto bloccato sulla catena montuosa. Le condizioni meteorologiche non permettono il soccorso dell’elicottero, quindi le ricerche del Soccorso alpino valdostano sono proseguite a piedi.

Una vicenda con un triste epilogo quella accaduta a circa 4.000 metri, sul Cristo delle Vette. Perdono la vita due italiane di origini piemontesi, Martina Svilpo, di 29 anni, residente a Crevoladossola (Verbania), e Paola Viscardi, di 28 anni, residente a Trontano (Verbania). Per Valerio Zonna, di 27 anni, di Pettenasco (Novara), urgente il ricovero in Svizzera.

Valle D'Aosta alpiniste morte Martina Svilpo Paola Viscardi

A diffondere la notizia il sito dell’ANSA che così riporta: “Altri tre alpinisti italiani sono stati recuperati lungo la traversata tra il Piccolo Gran Paradiso e il Gran Paradiso. Si sono trovati in difficoltà a circa 3.900 metri a causa del maltempo”.


Valle D'Aosta alpiniste morte Martina Svilpo Paola Viscardi

Estenuante il lavoro di ricerca da parte dei tecnici del Soccorso alpino valdostano, poi proseguite sotto la bufera incessante via terra lungo le pendici della vetta del Gran Paradiso. Ai tecnici del Soccorso Alpino Valdostano, si sono dunque aggiunti i soccorritori di Alagna e gli uomini del Soccorso alpino della Guardia di finanza di Cervinia a cui sono affidate le indagini.

Valle D'Aosta alpiniste morte Martina Svilpo Paola Viscardi
Valle D'Aosta alpiniste morte Martina Svilpo Paola Viscardi

Il programma del gruppo degli alpinisti prevedeva la scalata della Piramide Vincent, vetta raggiunta solo durante le ore pomeridiane proprio quando ha iniziato a scatenarsi la bufera ad alta quota. L’allarme è scattato quando gli scalatori si sono resi conto della difficoltà di poter fare rientro a valle. Purtroppo la prima scalatrice è morta pochi minuti dopo l’arrivo dei soccorritori mentre l’altra è stata trasportata al rifugio Mantova dove il medico ha tentato invano di rianimarla.

Pubblicato il alle ore 10:43 Ultima modifica il alle ore 10:43