Gravissimo schianto nel tunnel, la moto di Marco si incendia: è morto carbonizzato

Un drammatico incidente stradale è costato la vita a Marco Tagliabue. 48enne di Desio è morto in sella alla sua moto domenica 10 ottobre mentre stava percorrendo la galleria Dorio della superstrada 36 all’altezza dell’Alto Lario (Lecco) dopo un giro in provincia di Sondrio. Stando a quanto finora appreso, lo schianto è avvenuto verso le 19.30. Per cause ancora da accertare, la Ktm 1290 di Tagliabue avrebbe impattato contro una macchina e avrebbe poi preso fuoco, senza lasciare scampo al motociclista, che stava tornando a casa dopo una gita fuori città.


Subito sono scattati i soccorsi: gli automobilisti in coda sono stati i primi a precipitarsi a cercare di salvare Marco Tagliabue e sottrarlo alle fiamme. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Stradale e i vigili del fuoco, con un’autopompa dal distaccamento volontari di Bellano e una dal distaccamento di Morbegno, oltre ai soccorritori della croce rossa di Colico e all’auto medica inviata da Nuova Olonio.

marco tagliabue

Marco Tagliabue, si indaga sulla dinamica

Per Marco Tagliabue, però, non c’è stato nulla da fare. La galleria è stata temporaneamente chiusa al traffico per consentire gli accertamenti e la messa in sicurezza del fondo stradale. I rilievi sono invece stati effttuati dagli agenti della Polstrada: a loro spetterà il compito di ricostruire le cause della tragedia.
Il corpo di Marco Tagliabue si trova all’ospedale di Lecco.


ambulanza

L’autorità giudiziaria potrebbe ora disporre l’autopsia per stabilire l’esatte cause della morte. Al momento certo è che non sono state coinvolte altre persone. Saranno però le indagini e tutti gli accertamenti della polizia stradale di Bellano e Lecco e i tecnici di Anas ha ricostruire secondo per secondo quanto accaduto.

polizia


Marco Tagliabue è un’altra vittima della strada. Ieri, sempre in sella a una moto, era morto. Giovanni Di Napoli viaggiava a bordo della sua Ducati 889 rossa. Una manovra di sorpasso, poi il violento impatto contro una Volkswagen Golf di colore nero, che a sua volta stava svoltando a sinistra verso via Grave. Alla guida dell’auto un ragazzo di 33 anni. Lo scontro era avvenuto all’incrocio della Strada Provinciale 38 tra via Grave e via Colonna prorpio nei pressi della rotatoria di Villa Dirce.

Pubblicato il alle ore 19:36 Ultima modifica il alle ore 19:36