“Fiamme ovunque”. Aereo precipitato a Milano, in un nuovo video gli ultimi istanti del Pilatus

Dan Petrescu avrebbe pronunciato la frase recepita dalla torre di controllo di Miliano. “Little deviation (piccola deviazione, ndr)”, ma senza indicare il motivo o allarmi specifici. Poco dopo il miliardario romeno e proprierario del velivolo avrebbe chiesto un “vettore”, ossia uno spazio per rientrare verso l’aeroporto. Dopo meno di un minuto la traccia è sparita dal radar perché l’aereo ha iniziato a scendere in picchiata schiantandosi contro il palazzo alla periferia di Milano. Una storia sui contorni dei quali sta cercando di fare luce la Procura di Milano che indaga per disastro colposo.


Intanto si fanno avanti numerose ipotesi: dallo stallo dell’aereo all’errore umano e fino al disorientamento spaziale. Proprio relativamente a quest’ultima sembrerebbe che Petrescu potrebbe essere stato accecato da una nube. Maggiore chiarezza si avrà dopo l’analisi della scatola nera. Intanto le analisi sui frammenti del propulsore e su altre parti del Pilatus.

incidente aereo

Milano, gli ultimi istanti del Pilatus

Pilatus che, come hanno riferito i tecnici che lavorano con gli inquirenti, si è letteralmente “sbriciolato” con l’esplosione nell’impatto al suolo, potrebbero servire per accertare le cause della tragedia di Milano. Nel frattempo sono stati acquisiti i filmati delle telecamere di sorveglianza del parking Atm vicino alla fermata della metropolitana, così come alcuni video realizzati da passanti e vicini al parcheggio su cui è avvenuto l’impatto.


incidente aereo


Mente il Tg Lombardia ha mostrato gli ultimi istanti dello schianto dell’aereo sulla palazzina di Milano.Dopo il decollo dall’aeroporto di Milano l’aereo ha correttamente percorso la rotta passando sull’Idroscalo e su Segrate, poi invece di proseguire verso sud in direzione Sardegna, ha modificato il tragitto schiantandosi pochi secondi dopo.

incidente aereo


Una “caduta verticale” che non ha dato neppure il tempo al pilota – il magnate immobiliare romeno Dan Petrescu, 67 anni, proprietario del velivolo – di lanciare l’allarme alla torre di controllo. Otto le vittime della tragedia di Milano: la moglie Regina Dorotea Balzat Petrescu, il figlio di 30 anni, Dan Stefan, l’amico del figlio Julien Brossard e una famiglia composta dal 32enne Filippo Nascimbene, da sua moglie Claire Alexandrescou, dal loro figlio di appena un anno e dalla nonna del piccolo, Miruna Anca Wanda Lozinschi.

Pubblicato il alle ore 18:55 Ultima modifica il alle ore 18:55