“Caldo oltre i 45 gradi e bombe d’acqua”. Meteo Italia weekend 31 luglio, allarme in 7 regioni

Meteo, l’ultimo fine settimana di luglio promette scintille. Italia spaccata in due e allarme in 7 regioni. Se da una parte infatti si sfioreranno picchi di 45 gradi, dall’altra il rischio è quello di fenomeni estremi. Quello che inizia oggi sarà il week end più caldo dell’estate con punte fino a 45 gradi al Sud. Sulla Sicilia, la colonnina di mercurio salirà ben oltre la soglia dei 40 gradi, arrivando a toccare picchi fino a 44/45° C nelle zone interne. Valori meno esasperati ma comunque molto caldi si raggiungeranno anche sulle regioni centrali, con valori massimi intorno ai 36 gradi nelle zone interne di Toscana, Umbria e Lazio.


Al Nord, l’apice del caldo si raggiungerà tra venerdì e sabato, quando le zone interne dell’Emilia vedranno i termometri salire fino a 38 gradi. E proprio sulle regioni settentrionali il tempo peggiorerà tra il pomeriggio di sabato e la giornata di domenica, quando un fronte temporalesco riuscirà a fare breccia nell’anticiclone: non si esclude il rischio di eventi meteo estremi come grandinate e nubifragi.

meteo

Fenomeni estremi che potrebbero verificarsi, oltre che su Alpi e Prealpi, sulle pianure di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia, interessando anche Milano e Torino. E agosto non promette nulla di buono. Secondo il Meteo.it su buona parte d’Italia non è da escludere una prima parte del mese tormentata e, addirittura, una prima vera rottura estiva entro Ferragosto.


meteo


Secondo gli ultimi aggiornamenti già nel corso della prossima settimana, l’ingresso a più riprese di aria fresca in quota determinerà un peggioramento delle condizioni meteo, soprattutto al Nord, con il rischio concreto di temporali, nubifragi e grandinate. Il tutto lo si evince allargando il nostro sguardo al quadro sinottico europeo, dove possiamo notare la presenza di un flusso atlantico piuttosto vivace in grado di pilotare vortici ciclonici, ricolmi di aria fresca e instabile, verso il cuore del continente, interessando quindi anche il nostro Paese.

meteo

Chi dunque ha scelto le località turistiche delle regioni settentrionali come meta delle proprie vacanze, dovrà armarsi di pazienza, specie per ciò che concerne le zone montane: almeno fino alla fine della prima decade di agosto su questi settori il tempo non sarà stabile e le occasioni per disturbi temporaleschi saranno all’ordine del giorno.

Pubblicato il alle ore 12:01 Ultima modifica il alle ore 12:01