Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
sciroppi contaminati

“Non usateli”. Allerta dell’Oms sugli sciroppi per la tosse: quali sono

  • Italia

Sciroppi contaminati, scatta l’allerta Oms. La notizia viene diffusa direttamente attraveso la nota dell’Organizzazione mondiale della sanità Europa e nello specifico interessa ben due medicinali normalmente usati per la cura di sintomi influenzali come raffreddore e tosse prodotti dall’azienda indiana Marion Biotech.

Sciroppi contaminati, due farmaci non soddisfano gli standard e le specifiche di qualità. Trattasi nello specifico degli sciroppi antinfluenzali Ambronol e Dok-1 Max in seguito alla segnalazione resa all’Oms il 22 dicembre 2022 e alla luce dei risultati delle analisi condotte su campioni di prodotto dai laboratori nazionali di controllo qualità del ministero della Salute uzbeko.

Leggi anche: Sciroppi per la tosse ritirati, provvedimento ufficiale e motivi: quali sono

Sciroppi contaminati appello oms


Sciroppi contaminati, due farmaci non soddisfano gli standard e le specifiche di qualità

Si legge nell’alert: “Ad oggi, il produttore dichiarato non ha fornito garanzie all’Oms sulla sicurezza e sulla qualità di questi prodotti”, recita la nota del l’Oms Europa. L’appello rivolto dall’agenzia Onu per la salute a chi dovesse disporre dei prodotti è a “non utilizzarli”. I farmaci, a detta dei risultati delle analisi condotte su campioni di prodotto “potrebbero anche essere stati distribuiti, attraverso mercati informali, in altri Paesi o regioni”, ribadisce l’Oms Europa.

Sciroppi contaminati appello oms

L’invito dunque e di “rilevare e rimuovere dalla circolazione questi prodotti scadenti per evitare danni ai pazienti” unitamente a “una maggiore sorveglianza e diligenza all’interno delle catene di approvvigionamento di Paesi e regioni che potrebbero essere interessati da questi prodotti”. Poi l’appello alle autorità regolatorie e sanitarie nazionali di “informare immediatamente l’Oms se i prodotti in questione vengono scoperti nel rispettivo paese”.

Sciroppi contaminati appello oms

Ma non solo. Il contenuto dell’appello si rivolge anche ai cittadini: “Se qualcuno ha usato” gli sciroppi, “sviluppando reazioni o andando incontro a eventi avversi dopo l’utilizzo, consulti subito un medico e segnali l’incidente all’autorità regolatoria nazionale o al Centro nazionale di farmacovigilanza”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004