Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Matteo Messina Denaro, il boss non si collega a processo

“Lo ha detto agli agenti”. Matteo Messina Denaro, le prime parole in carcere fanno infuriare

  • Italia

La cattura di Matteo Messina Denaro si arricchisce di nuovi particolari, il giorno dopo l’arresto infatti gli investigatori hanno scoperto uno secondo covo poco lontano dalla casa dove il boss di Cosa Nostra viveva da circa sei mesi. La speranza è di trovare documenti che aiutino a svelare alcuni segreti del boss da due giorni affidato al carcere de L’Aquila dopo il trasferimento nella notte. Tra le tanti voci che si sono sollevate dopo il blitz che ha messo fine ai 30 anni di latitanza di Messina Denaro anche il colonnello Sergio De Caprio, alias Capitano Ultimo, l’uomo che il 15 gennaio di 30 anni fa catturò Totò Riina.


“Siamo felici della giornata, fieri delle nostre forze di polizia, della nostra magistratura – sottolinea all’Adnkronos – , sappiamo che poi ci sono gli sciacalli di sempre che fanno e faranno gli sciacalli di sempre, come già disse in modo chiaro il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. Degli sciacalli non parlo, li lascio ai dotti, medici e sapienti”.

Leggi anche: Matteo Messina Denaro, spunta la figlia Lorenza. Le scoperte sulla vita privata del boss

matteo messina denaro prime parole carcere


Messina Denaro, prime parole in carcere: “Sono incensurato”


“Non so se con l’arresto di Messina Denaro la mafia è finita – dice ancora De Caprio -, so per certo che la lotta alla mafia continuerà fino a quando la mafia non sarà annientata, e lo faranno quelli che combattono per il popolo senza volere nulla in cambio. Quelli che invece sfruttano il popolo continueranno a fare la loro triste vita, la loro triste e meschina propaganda”.

matteo messina denaro prime parole carcere


Intanto il Corriere della Sera riporta il primo giorno (e le prime parole) del boss in carcere. Si legge sulle colonne del quotidiano meneghino: “Malgrado fosse la sua prima volta in carcere si è concesso persino qualche battuta. A chi, nel compilare la scheda anagrafica, gli chiedeva: «Precedenti?», il boss, catturato con una falsa identità, ha accennato un sorriso e risposto: «Fino a stanotte ero incensurato poi non so che è successo»”.

matteo messina denaro prime parole carcere
X


E ancora: “E al quesito successivo: «Residenza?», la primula rossa della mafia ne ha abbozzato un altro e risposto: «Non ho mai avuto una residenza». Non si è sottratto al colloquio con la psicologa. E poi ha tolto gli abiti — tutto griffato, dal giaccone di montone, al cappellino uguale, alla camicia — e si è sottoposto alla visita, nella quale è apparso ben curato e senza criticità immediate”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004