Mascherine Covid Addio Aperto 28 giugno

Mascherina, “stop dal 28 giugno”. C’è la conferma, ma resta obbligatoria in diversi casi

Finalmente la tanto attesa decisione sulle mascherine all’aperto è stata presa nelle scorse ore. Si era parlato con insistenza nell’ultimo periodo della possibilità di revocare questo obbligo, almeno quando non si è in luoghi chiusi o affollati, e il Comitato Tecnico Scientifico ha dato il suo assenso. La notizia è stata poi confermata ufficialmente dal ministro della Salute, Roberto Speranza, il quale ha anche sciolto definitivamente ogni dubbio riguardante la data esatta dell’abolizione.

Alcuni giorni fa si era detto che ci sarebbe stato l’addio alle mascherine il 15 luglio. La scelta sarebbe poi arrivata a stretto giro di posta, anche perché le altre nazioni europee stanno prendendo simili provvedimenti. Anche nel nostro Paese l’intenzione è di accelerare i tempi per far riacquistare alla popolazione un altro po’ di normalità, dopo mesi decisamente molto complicati. Ma l’esecutivo guidato dal premier Mario Draghi ha deciso di anticipare i tempi, dando un segnale di fiducia nei confronti dei cittadini.

Mascherine Aperto Italia Decisione Abolizione 28 giugno Zona Bianca

Questo quanto confermato da Speranza con un post sul profilo social Facebook: “Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”. Dunque, non sarà più obbligatorio indossare le mascherine nel momento in cui si sta all’aria aperta e non c’è assembramento. Ma, come detto dall’esponente del governo, ci sono delle indicazioni da rispettare. Andiamo a vedere insieme di cosa stiamo parlando.


Mascherine Via obbligo 28 giugno Zona Bianca

Questo quanto raccomandato dal Comitato Tecnico Scientifico: “Il Cts ritiene che nell’attuale scenario epidemiologico a partire dal 28 giugno con tutte le regioni in zona bianca ci siano le condizioni nelle cosiddette zone bianche per superare l’obbligatorietà dell’uso delle mascherine all’aperto salvo i contesti in cui si creino le condizioni per un assembramento (es: mercati, fiere, code, ecc.…); che le persone debbano sempre portare con sé una mascherina in modo da poterla indossare ogni qualvolta si creino tali condizioni”.

Il Cts ha concluso sull’uso delle mascherine all’aria aperta: “Deve essere raccomandato fortemente l’uso della mascherina nei soggetti fragili e immunodepressi e a coloro che stanno loro accanto; deve essere sempre indossata negli ambienti sanitari secondo i protocolli in essere; deve sempre essere mantenuto l’obbligo di indossare la mascherina in tutti i mezzi di trasporto pubblico”.