Inferno sulla statale, auto si incendia dopo lo schianto. Muore 36enne

Terribile incidente stradale stamani a Mapello. Erano poco passate le 7.30 quando, per cause di accertare, un’auto si è scontrata con un furgone. Lo schianto è avvenuto sulla Strada statale 342. Per uno dei due uomini coinvolti, un ragazzo di 36 anni, non c’è stato nulla da fare. È morto poco dopo il ricovero in ospedale. Drammatica la scena che si è presentata ai soccorritori con l’auto, una Fiat Panda, che si è incendiata.


Sul lungo dell’incidente gli agenti della Polizia Locale, intervenuti per i rilievi, con il supporto dei Vigili del Fuoco del comando provinciale è stato estratto dall’abitacolo poco prima che la vettura prendesse fuoco. A lanciare l’allarme una coppia di coppia di carabinieri che passavano di lì durante un servizio di pattugliamento del territorio. A quanto si apprende dai media locali al momento dell’intervento il giovane era già in arresto cardiaco: è stato rianimato a lungo sul posto dai sanitari di Croce Rossa e Croce Bianca, con il supporto dell’automedica.

incidente

Incidenti stradale, numeri di una strage continua

Poi trasferito d’urgenza (in codice rosso) al Papa Giovanni di Bergamo, dove purtroppo è spirato. Solo lievi ferite per il 55enne alla guida del furgone, comunque ricoverato in codice giallo all’Humanitas Gavazzeni. Si tratta dell’ultimo tragico incidente sulle strade italiane. Lo scorso fine settimana un incidente era costato la vita a un 32enne di Palermo arrivato in arresto cardiaco all’ospedale Civico dove poi era deceduto.


incidente


Era successo poco dopo la mezzanotte, in via Oreto, quando una Fiat 500 che procedeva verso la stazione centrale, per cause ancora da accertare si è scontrata con una Yamaha T-Max guidata dalla vittima. In sella alla moto c’era anche un ventenne, trasportato al Buccheri La Ferla ma non in pericolo di vita. La vittima dell’incidente si chiamava Gaetano Lo Verso, stava rientrando verso casa, nel quartiere della Guadagna: era sposato ed era padre di tre bambini.

incidente

Ferito l’altro giovane coinvolto nell’incidente, al volante dell’auto: sottoposto ad accertamenti sull’eventuale assunzione di alcol e droghe è risultato negativo. Se l’è cavata con pochi giorni di prognosi. Ne avrà per trenta giorni, invece, il ventiduenne che viaggiava sulla Yamaha.

Pubblicato il alle ore 13:30 Ultima modifica il alle ore 13:30