Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
marian halbe

“Non è giusto”. Malore davanti ai colleghi, muore a 30 anni nel suo primo giorno di lavoro

  • Italia

Un malore nel primo giorno di lavoro, la morte è arrivata 48 ore dopo in una stanza d’ospedale di Mestre: così, a 30 anni, si è spenta la vita di Marian Nicolae Holban, origini romene, a dieci anni in Italia. A raccontare la storia è stato il Gazzettino.it che ricostruisce le ultime ore del ragazzo. Spiega come lunedì mattina sia caduto a terra privo di sensi: immediata la chiamata al 118 che nel giro di pochi minuti era sul posto con un’ambulanza.


Trasportato d’urgenza all’Ospedale dell’Angelo di Mestre, ha lottato tra la vita e la morte per un paio di giorni prima di arrendersi al terribile destino. Sulla morte di Marian Nicolae è stata aperta un’indagine. Un atto dovuto quello della Procura che ha disposto l’autopsia sul corpo del 30enne.

Leggi anche: “Peti e rutti, la mia punizione”. Choc in Rai, la denuncia della giornalista del Tg1. I vertici tremano

mestre Marian Nicolae Holban morto


Mestre, 30enne muore durante il primo giorno di lavoro: la Procura apre un fascicolo


Scrive il Messaggero come: “L’ipotesi principale è che Marian, che era stato assunto al centro logistico In’s di Dese, sia stato colpito un malore. Secondo i medici che hanno soccorso il ragazzo in ospedale gli hanno trovato un grave trauma cranico. Le indagini dovranno appurare se il trauma è dovuto alla caduta o se sia la causa della morte”.

mestre Marian Nicolae Holban morto


Tra le ipotesi anche quella dell’infarto improvviso. La morte cardiaca improvvisa può essere causata da aritmie che sono rappresentate, ad esempio, da fibrillazione ventricolare o asistolia. Nel primo caso il battito è talmente rapido che il cuore non riesce a completare il ciclo di riempimento e, di conseguenza, eseguirà soltanto dei piccoli movimenti contrattili incapaci di far circolare il sangue.

mestre Marian Nicolae Holban morto


La asistolia, invece, porta ad arresto cardiaco in quanto il cuore, non avendo più attività elettrica, diventa incapace di contrarsi. In entrambi i casi, la causa di decesso è l’inadeguato approvvigionamento di ossigeno ai tessuti periferici, in particolare al cervello. Marian, che sembra avesse problemi pregressi, aveva già avuto diversi impieghi come operaio. Non si sa ancora se i funerali e la sepoltura saranno fatti in Italia o in Romania.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004