“Ho bisogno di guarire per mia figlia”. La musicista 34enne lotta contro un male rarissimo. E tutti si mobilitano per lei

La storia è quella di Maddalena Imperato colpita da una malattia molto rara. La musicista è molto conosciuta nella zona del napoletano. Colpita da un leiomiosarcoma inoperabile, la 34enne lotta contro la malattia da oltre 4 anni. Ad oggi le sue condizioni di salute si sono aggravate: un linfoma e l’ anemia da distruzione di globuli rossi sono gli effetti nefasti di una malattia che non dà tregua.

Quando Maddalena ha scoperto di soffrire di un leiomiosarcoma incurabile era incinta. Alla luce di alcuni valori alterati, la 34enne musicista si è dovuta sottoporre ad esami più approfonditi, e da lì la conferma: “Già in gravidanza – racconta a Dalsociale24 – avevo dei valori alterati nelle analisi del sangue. Ma non ho potuto fare degli approfondimenti perché gli esami sarebbero stati troppo invasivi ed avrei potuto perdere la bambina”. (Continua a leggere dopo la foto).


Maddalena non ha mai smesso di girare tra diversi istituti specializzati di tutta la Regione Campania, ma non solo. La donna ha dovuto mettere un punto anche alla carriera come cantante: “Questa scoperta – spiega – ha influito molto sul mio lavoro. Ho avuto delle metastasi all’anca, al femore. Ho bisogno di muovermi con l’ausilio di un bastone. Non ho potuto più esibirmi. Poi il Coronavirus ha peggiorato la situazione già faticosa”. (Continua a leggere dopo la foto).

Purtroppo nel tempo non ha potuto fare altro che apprendere della incurabilità della malattia, di tipo degenerativo, in grado di rallentare la sua corsa se non attraverso una terapia particolarmente costosa che potrebbe durare circa un anno. Maddalena ad oggi è anche una mamma e così ha lanciato il suo appello pubblico: “Vorrei solo riuscire a guarire, devo garantire il futuro a mia figlia e non posso lasciarla ancora così piccola”. (Continua a leggere dopo le foto).

Non si poteva che avviare una raccolta fondi su GoFundMe, appello a cui hanno risposto ben 547 persone. Il traguardo è posto al raggiungimento della somma che permetterà alla donna di procedere con la terapia, ovvero 20mila euro. Non molto distante dalla meta, la raccolta fondi ha già raggiunto i 15mila. Ad oggi la musicista è in cura presso il Cardarelli di Napoli, mentre al Moscati di Avellino per sottoporsi alle trasfusioni. 

Musica in lutto: il cantante e dj aveva 47 anni. Il cordoglio di colleghi e amici vip