macerata tre corpi senza vita

Orrore in una villetta: madre, padre e figlio trovati morti. La scoperta sui cadaveri

Non rispondevano più al telefono da tempo. Per questo un parente di Milano si è allarmato e ha chiamato la polizia. Quando gli agenti, alle nove di mattina di lunedì 6 settembre, sono entrati nella villetta di Borgo Santa Croce a Macerata, nelle Marche, la scoperta choc. Davanti si sono trovati i corpi in avanzato stato di decomposizione di tre persone: un uomo di 80 anni, Eros Canullo, il figlio Alessandro di 54 e la moglie Maria Angela Moretti, di 75.

Quest’ultimo da anni aveva problemi di deambulazione dopo un incidente stradale. Secondo le prime ipotesi i tre sono morti alcuni mesi fa. Nell’abitazione sono infatti stati trovati i termosifoni accesi, per questo si pensa che la tragedia si avvenuta prima dell’estate. Sui corpi non sono stati trovati segni di violenze, al momento si sta tentando di ricostruire l’accaduto. Sul posto del ritrovamento sono accorsi la polizia della questura di Macerata, i vigili del fuoco e gli operatori del 118.

macerata tre corpi senza vita

Eros Canullo, Alessandro e Maria Angela sono stati trovati senza vita nella loro abitazione. Nel luogo della disgrazia sono arrivati anche i componenti della polizia scientifica per fare i rilevamenti del caso. A quanto pare il corpo del padre è stato ritrovato in bagno, quello della moglie sul letto in camera e quello del figlio invalido a terra vicino al letto.


macerata tre corpi senza vita

Come detto l’allarma è stato lanciato da un parente che vive fuori dalle Marche e da tempo non riusciva a mettersi in contatto con loro. Eros, Alessandro e Maria Angela sono morti a poco tempo di distanza l’uno dall’altro. Non essendoci segni di violenza si ipotizza che si sia trattato di una disgrazia.

Quando i vigli del fuoco hanno sfondato la porta dell’abitazione e sono entrati sono stati assaliti da un odore nauseabondo. Tanto da dover entrare con le maschere di ossigeno. Poi è avvenuto il macabro ritrovamento dei tre corpi senza vita. Al momento non si esclude alcuna pista.

Pubblicato il alle ore 14:37 Ultima modifica il alle ore 14:37