Omicidio nonna Rosina, svolta nelle indagini: arrestati figlia e nipote. L’accusa è pesantissima

I carabinieri del Comando provinciale di Macerata hanno arrestato la figlia e il nipote di Rosina Carsetti, la 78enne trovata senza vita la sera della vigilia di Natale a Montecassiano, in provincia di Macerata. Arianna Orazi ed Enea Simonetti, riporta Adnkrsonos, sono accusati di concorso in omicidio volontario premeditato pluriaggravato. Coinvolto anche il marito 79enne della donna, Enrico Orazi, nei cui confronti, però, il giudice non ha disposto l’applicazione di misure cautelari.

Ai tre il Procuratore della Repubblica, Giovanni Giorgio ed il sostituto procuratore Vincenzo Carusi, hanno contestato ulteriori reati, tra cui quello di concorso in simulazione della rapina dai suddetti denunciata come commessa da ignoto uomo mascherato. Il reato in questione, valutato dal Gip come provato a livello gravemente indiziario, è stato ritenuto aggravato dalla finalità di conseguire l’impunità rispetto all’omicidio pluriaggravato contestato. Continua dopo la foto


Le indagini di natura finanziaria sono state curate dal Nucleo di Polizia Economica Finanziaria della Guardia di finanza di Macerata. Su Carsetti gli inquirenti avevano seguito due diversi filoni di indagini. La prima ipotesi è che Rosina sia stata uccisa da un rapinatore, la seconda che sia vittima di un classico complotto familiare. Continua dopo la foto

Gli avvocati difensori del marito, della figlia e del nipote continuano a insistere che si tratti di una rapina finita in tragedia. Lo dimostrerebbero i segni di effrazione nell’abitazione. Ma c’è anche il fatto che prima della morte, la donna si era rivolta al centro antiviolenza di Macerata a causa delle vessazioni familiari: voleva difendersi legalmente. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Dal telefono della donna emergono nuovi indizi: prima della morte, nel giorno della vigilia di Natale, avrebbe fatto tre diverse telefonate, probabilmente ad altrettante amiche. Alle prime due telefonate non ebbe risposta, indagini in corso sulla terza, che avrebbe avuto una durata di una decina di secondi.

Ti potrebbe interessare: Giallo sulla morte di Ilenia Fabbri, sgozzata in casa. L’ipotesi choc sul killer

Pubblicato il alle ore 09:37 Ultima modifica il alle ore 09:38