“Non esiste più il problema”. Luigi Di Maio, la dichiarazione che sblocca la crisi

“Con Zingaretti e Di Maio abbiamo una grande opportunità per migliorare e cambiare l’Italia e fare il bene del paese, per aprire una stagione riformatrice”. Parla così il Premier incaricato Giuseppe Conte, che viaggia ormai a vele spiegate verso il rinnovo di governo. “È una fase cruciale da affrontare con ragionevolezza e determinazione. Abbiamo grandi e buone idee da realizzare per questo paese”, ha appena dichiarato su Facebook.

“Durante le consultazioni ho registrato consonanza tra Pd, M5s e altre forze di sinistra sugli obiettivi da raggiungere – continua Conte – Ho accettato con riserva l’incarico conferitomi dal presidente della Repubblica per valutare meglio se davvero vi sono le premesse e la piena convinzione di dar vita a un progetto politico serio, sostenibile, che possa essere utile per il Paese”. Alle sue parole fanno eco quelle di Luigi Di Maio. Continua a leggere dopo la foto.


“Si è fatto un gran parlare della vicepresidenza del consiglio dei ministri e si è detto che la trattativa si era bloccata per questo: ma non è vero”. Vuole fare chiarezza il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio: “Abbiamo saputo che il Pd ha fatto un passo indietro rinunciando al suo vicepremier e quindi il problema non sussiste più”. Insomma sembrano limate le divergenze tra le parti e l’alleanza sembra veramente sul punto di essere blindata. Continua a leggere dopo la foto.

“Questa mattina a Palazzo Chigi ho incontrato ministri, vice ministri e sottosegretari del Movimento 5 Stelle. Un saluto alla grande squadra del Movimento che ha governato per 14 mesi con impegno e dedizione, pensando sempre al bene dei cittadini. Comunque andrà, sono orgoglioso di loro e del lavoro svolto”. Così invece il sottosegretario grillini Carlo Sibilia. Continua a leggere dopo la foto.

Questa mattina era arrivata la benedizione di Beppe Grillo, attraverso una lettera a Il Fatto Quotidiano, che invitava a superare le differenze e unirsi per il bene del paese. Stesse parole del leader democratico Nicola Zingaretti: “Rispettiamoci e impariamo dal passato”.

Beppe Grillo bacchetta Di Maio, ecco le sue parole