Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Lo abbiamo ritrovato”. Scomparso da sei anni: dato per morto, la polizia lo ritrova vivo. L’annuncio a Chi l’ha visto

  • Italia

Lieto fine per la storia di una scomparsa risalente al 2016. Dopo sette anni dalla denuncia di scomparsa della madre, che si era rivolta a giornali e trasmissioni itv come “Chi l’ha visto?” per ritrovare il figlio. Dopo sette anni, la svolta. Lo scorso agosto, l’Ufficio del commissario straordinario per le persone scomparse aveva fatto partire nuove indagini. Finché non è arrivata la comunicazione dell’Interpol da Washington Dc, secondo cui l’uomo era ancora vivo e in buona condizioni di salute.

La polizia di Stato, grazie all’esperto per la sicurezza dell’ambasciata italiana a Washington, ha ritrovato l’uomo in Texas, dove si sarebbe trasferito da poco. Prima della sua scomparsa, l’uomo aveva viaggiato a lungo, andando a vivere in Nord Europa. Fino a trasferirsi a Calgary, in Canada.

“Correte, presto”. Ma ormai è troppo tardi, suicidio choc dal ponte. Lutto per la tragedia del professore


Roberto Coppola, scomparso per 7 anni: così la polizia l’ha ritrovato vivo in Texas

Per anni sua madre lanciava appelli per provare a ritrovarlo, ma le ricerche della polizia italiana avevano finora sempre dato esito negativo. Lo scorso 25 agosto la donna è stata sentita di nuovo dagli agenti della Squadra mobile di Milano e sono emersi nuovi dettagli che avrebbero escluso quindi l’omicidio. Le indagini si sono quindi spostate sull’allontanamento volontario. Secondo le informazioni raccontate da alcuni amici di Roberto Coppola, l’uomo aveva deciso di lasciare il Canada a bordo di un camper. E da lì si è trasferito in Texas.

La polizia di Stato di Milano che avviato lo scorso agosto una nuova attività investigativa sul caso dell’uomo, è stata informata dall’Interpol di Washington DC “che il signor Roberto Coppola è vivo e si trova in buone condizioni di salute”. La madre di Roberto Coppola, milanese che si era trasferito a Calgary dopo aver girato il mondo e aver vissuto in Nord Europa per diversi anni, aveva denunciato la scomparsa del figlio, facendo ripetuti appelli. Per questo la polizia aveva portato avanti le ricerche che, però, hanno sempre dato esito negativo.

Il 25 agosto scorso, però, gli agenti della Squadra mobile della Questura di Milano hanno nuovamente ascoltato la donna, scoprendo che c’erano degli elementi che portavano a escludere l’omicidio e ipotizzare l’allontanamento volontario. In queste ore anche la trasmissione Chi l’ha visto, sul suo account social ha dato la notizia del ritrovamento di Roberto Coppola.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004