Rosy Bindi: Le ministre di Renzi? “Scelte perché giovani e belle”

La presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi, ha rilasciato un’intervista al sito del Corriere sul ruolo delle donne nella politica. Sono stati fatti passi avanti, “ma siamo ancora alle gentili concessioni”.”Il potere è rimasto connotato dalla modalità maschile” e “resta il pregiudizio per cui dobbiamo sempre dimostrare di essere brave”. “Auspico una legge elettorale che preveda il 50% di donne”. Sugli attuali ministri donne:”Penso siano state scelte perché giovani e non solo perché erano brave, ma anche belle”.