La nuova Unità: “Francesca Pascale nuda? La pubblichiamo”

Dall’austero Antonio Gramsci al nudo di Francesca Pascale. In novant’anni il percorso dell’Unità, storico quotidiano della sinistra italiana, potrebbe essere questo. E a dirlo è l’editore Guido Veneziani che potrebbe “prendersi” l’Unità: “Certo, se becchiamo la fidanzata di Berlusconi nuda la pubblichiamo”. E diciamo che se ne intende visto che lo stesso Veneziani è l’editore di una decina di riviste, tra le quali Miracoli, Vero e Stop. “Abbiamo raggiunto un fantastico accordo con il Partito democratico. Entro la fine di ottobre faremo un’offerta per l’acquisizione dell’Unità”, dice l’editore. “Io voglio fare un giornale popolare, nell’accezione positiva del termine. Non sarà il Sun, naturalmente: per intenderci, non ci saranno le donne nude”. E di “modernità” parla anche in merito alla governance del giornale. Chi sarà il prossimo direttore? “Il nome lo decideremo insieme. A me piacerebbe uno molto giovane, dinamico, innovatore. Non un vecchio trombone della nomenclatura. I miei direttori sono tutti sotto i 35 anni”.