L’Italia brucia, è panico. Gli incendi, sempre più frequenti, stanno colpendo anche i centri abitati. Tra la popolazione è panico assoluto. Cosa sta succedendo in queste ore (e dove)

 

Emergenza incendi ancora una volta nel nostro territorio e pare che questa volta interessi la Capitale. A metà del mese di giugno, l’emergenza aveva colpito la Sicilia e le zone del palermitano. Oltre 30 milioni di euro di danni, migliaia di ettari andati a fuoco e Palermo avvolta dalle fiamme che avevano colpito anche luoghi abitati. In quell’occasione, seppur con qualche difficoltà, la macchina dei soccorsi si era messa in movimento subito e i vigili del fuoco erano riusciti a far fronte all’emergenza.

Stavolta a essere colpita però sembra la Capitale e anche questa volta, si parla di incendi dolosi.


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Roghi si sono registrati praticamente in tutte le zone verdi di Roma: Parco Leonardo, Parco del Pineto, la via Aurelia, Monte Mario e Monte Gennaro.

(Continua a leggere dopo la foto)

30 incendi in totale in tutto il Lazio: 18 in provincia di Roma, 6 in provincia di Latina e 6 in quella di Frosinone. Protezione Civile, Corpo Forestale e Vigili del Fuoco sono al lavoro da ieri notte per spegnere i roghi e riportare la situazione alla normalità. I disagi però non si sono fatti attendere: l’incendio divampato all’altezza del Parco Leonardo, per esempio, ha invaso la carreggiata dell’A91 Roma-Fiumicino, comportando la chiusura di un tratto dell’autostrada, tra aeroporto e bivio Gra in direzione Roma. Altro disagio importante è stato lo sgombero precauzionale di una struttura per anziani minacciata dalle fiamme nell’area di Monte Mario/Pineta Sacchetti e in particolare la zona di via Damiano Chiesa-Via Ventura.

(Continua a leggere dopo la foto)

Una situazione d’emergenza mai vissuta prima nella capitale e i cittadini appaiono spaventati. Le autorità hanno invitato alla calma i cittadini e sperano di ridurre o spegnere totalmente gli incendi entro le prossime ore. Ma quello che è certo, è che un’emergenza senza precedenti quella scatenatasi nell’ultime ore sul territorio laziale. Da accertarsi ovviamente sono le dinamiche che hanno portato al formarsi di così tanti incendi, ma le autorità parlano già di cause dolose.

Altro che acqua e schiuma, Il futuro dell’antincendio è il suono: guardate come funziona questo strano estintore

Pubblicato il alle ore 13:27 Ultima modifica il alle ore 11:29