Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Jois Pedone è morto

“Il suo corpo ritrovato sugli scogli”. Morto 20enne italiano, quell’ultima telefonata alla mamma piena di bugie

  • Italia

Alla fine il corpo del ragazzo è stato ritrovato: Jois Pedone è morto e adesso ci vorrà l’autopsia per far luce sul decesso del 20enne. Si tratta di un triste epilogo per il giovane di Vasto, la cui madre Mary Nora Ramundi lavora al noto trabocco Cungarelle. Era stata lei a lanciare un appello per ritrovare il figlio dopo che di lui si erano perse le tracce. A quel punto, dopo la denuncia, scrive il Corriere Adriatico, sono iniziate le ricerche. Tutto quello che si sapeva del giovane era quel suo ultimo segnale telefonico alle 3 in contrada Lebba, poi più nulla.

Poi purtroppo la tragica scoperta. Il corpo di Jois è stato ritrovato privo di vita in un tratto di mare vicino agli scogli di Punta Penna, non lontano dai due trabocchi presenti in zona. A quel punto la guarda costiera ha recuperato il corpo. Naturalmente la tragica notizia ha fatto subito il giro del paese, sconvolto per la morte di un ragazzo conosciuto e ben voluto da tutti.

Jois Pedone è morto


Jois Pedone è morto: il cadavere ritrovato sugli scogli

Da quello che dichiarano i carabinieri alla stampa locale, si sarebbe trattato di un gesto volontario, ma sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte. A dire la sua è il maggiore Amedeo Consales. Il militare spiega che in quel luogo Joris ci è arrivato in taxi, in tarda notte e al tassista avrebbe detto di dover scattare delle foto da inviare alla sua ragazza.

Jois Pedone è morto

Non solo, sembra che prima di uscire da lavoro avrebbe poi detto alla mamma di dover stare con degli amici, che però non lo avevano sentito. Jois studiava a Parma, dove sarebbe dovuto tornare tra pochi giorni, ma purtroppo non sarà così.

Jois Pedone è morto

Nel caso sarà confermato il suicidio, ci sarà da chiedersi il motivo di un gesto tanto disperato. Perché un ragazzo di appena 20 anni decide che non c’è più futuro per lui? Depressione, problemi, una forte delusione amorosa? Nessuno ancora lo sa con certezza e il dubbio probabilmente resterà per sempre.

“Perché mi guardi?”. Poi la follia, la telecamera di sorveglianza riprende tutto: 15enne in fin di vita


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004