Jesolo Incidente Lavoro Un Morto

Tragedia sul lavoro. Un’esplosione, muore un operaio di 50 anni. Sotto choc il collega che era con lui

Un gravissimo incidente sul lavoro ha causato il decesso di un uomo a Jesolo, in provincia di Venezia. Resta da comprendere con esattezza l’intera dinamica della tragedia, ma stanno iniziando a uscire fuori le prime informazioni sull’accaduto. Innanzitutto, la vittima è un operaio di 50 anni che lavorava come tecnico specializzato. Al momento del fatto, era insieme ad un altro lavoratore che fortunatamente non è rimasto coinvolto. Per puro caso non ha infatti riportato nessuna conseguenza.

I due si trovavano all’interno del Palazzo del Turismo del comune di Jesolo, quando per cause da accertare è avvenuta un’esplosione di una bombola. Il 50enne e il suo collega erano intenti a lavorare per effettuare alcuni interventi di manutenzione all’impianto antincendio. L’operaio morto lavorava per conto di una ditta di Salzano. A richiedere l’intervento era stata la città metropolitana di Venezia, che detiene la proprietà del Palazzo del Turismo. Il dramma si è verificato nella mattinata di lunedì 29 novembre.

Incidente Lavoro Jesolo Morto Operaio Palazzo del Turismo

Nel Palazzo del Turismo di Jesolo sono presenti sia bombole contenenti gas argan che azoto nel seminterrato della struttura. Secondo quanto è emerso finora, una delle bombole sarebbe saltata in aria a causa di un’esplosione improvvisa e inaspettata. Non si è ancora giunti ad una conclusione per quanto riguarda la causa del decesso dell’operaio di 50 anni. Infatti, potrebbe essere morto per l’impatto con la bombola o anche per una sfortunata caduta per evitare lo scontro con l’oggetto in questione.


Incidente Lavoro Jesolo Muore Operaio 50 Anni Bombola

Sul luogo della tragedia sono arrivati i vigili del fuoco, gli ispettori dell’azienda sanitaria e anche i carabinieri per le indagini del caso. Ovviamente al lavoro anche i soccorritori del 118, che hanno immediatamente prestato le loro cure al 50enne. Ma il lavoratore che era intento a compiere il suo dovere a Jesolo non ce l’ha fatta per le gravissime ferite riportate. Oltre ai militari, ad indagare sul fatto anche gli agenti della polizia locale del paese, situato in provincia di Venezia. Nei prossimi giorni si sapranno ulteriori dettagli.

Il collega del tecnico specializzato, morto mentre lavorava nel Palazzo del Turismo di Jesolo, non è dunque rimasto ferito come precedentemente raccontato. Ma è stato ugualmente preso in carico dai sanitari perché trovato letteralmente in stato di choc, per aver assistito all’esplosione e al decesso del 50enne. Resta da appurare se possano esserci delle responsabilità di qualcuno su quanto avvenuto.

Pubblicato il alle ore 15:22 Ultima modifica il alle ore 15:22