Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
incidenti morti due ventenni

“Avevano 20 e 21 anni”. Notte di sangue sulle strade italiane: morti due ragazzi

  • Italia

Week end di sangue sulle strade di Napoli, morti due ventenni. Sulle strade italiane si contano ancora le vittime. Non accenna a fermarsi il tributo che ogni giorno gli italiani pagano per incidenti stradali. Nella notte tra sabato 7 e domenica 8 gennaio, infatti, a Napoli sono avvenuti due sinistri fatali per due ragazzi ventenni. Un ragazzo dello Sri Lanka di 20 anni è morto nel primo incidente, mentre una ragazza di 21 è morta nel secondo.

Gli incidenti sono avvenuti nella serata di sabato, momento in cui molti giovani escono per divertirsi con gli amici. Purtroppo, oltre alle due vittime, si contano anche due feriti, amici dei due ragazzi. Il primo incidente è avvenuto in Corso Vittorio Emanuele all’altezza dell’Istituto Pontano. Lo scontro tra uno scooter e una macchina è risultato fatale per un ventenne.

Leggi anche: Lotteria Italia 2023, dove hanno venduto il primo premio: tutti i biglietti vincenti

incidenti morti due ventenni


Cosa è successo in Corso Vittorio Emanuele

Nel primo incidente un giovane ventenne dello Sri Lanka stava viaggiando sul suo scooter quando, per cause in corso di accertamento, si è scontrato frontalmente con una Fiat Panda. L’impatto, avvenuto in Corso Vittorio Emanuele, è stato devastante e il giovane è morto sul colpo. Il giovane connazionale che viaggiava con lui, un 18enne, è stato ricoverato in ospedale.

incidenti morti due ventenni

Sul luogo dell’incidente è intervenuta la Polizia locale di Napoli per ristabilire la sicurezza e fare i rilevamenti del caso. Anche il conducente della Panda è rimasto ferito ed è stato trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti.

L’altro incidente è avvenuto in provincia di Napoli. Due ragazze stavano viaggiando su una Fiat 500 lungo via Ferrovie dello Stato ad Ottaviano. Per cause da accertare l’auto si è schiantata contro un muro. La ragazza al volante è morta in ospedale per le gravi ferite riportate, mentre l’amica che era con lei è stata ricoverata ma non è in pericolo di vita. Ad allertare i carabinieri della stazione di San Giuseppe Vesuviano è stato l’ospedale di Sarno dove le due giovani erano state portate.

Gianluca Vialli, la sua malattia è iniziata così: come l’ha scoperta


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004