Auto giù dalla scarpata, muore a 16 anni: gravi la mamma e il fratellino

Drammatico incidente nella serata di ieri. Una ragazza di 16 anni ha perso la vita. Da accertare la dinamica dell’incidente in cui sono rimasti feriti anche i genitori e il fratello più piccolo. Sul posto i medici del 118 e una pattuglia della polizia stradale alla quale, ora, spetterà il compito di fare luce sulla dinamica. A quanto si apprende dal Corriere di Rieti, la ragazza sarebbe morta sul colpo.

I familiari della vittima, padre, madre e fratellino piu’ piccolo, sono stati medicati sul posto e trasportati presso l’ospedale San Camillo De Lellis di Rieti in condizioni serie ma non preoccupanti dove sembra siano ancora tutt’ora sotto osservazione in attesa di essere dimessi nelle prossime ore.  Agli investigatori il padre, che era alla guida del veicolo, avrebbe dichiarato di essere stato abbagliato dai fari di un altro veicolo che transitava in quel momento lungo la strada La Toyota Ch-R stava percorrendo la Tancia tra Contigliano e Poggio Fidoni quando è uscita dalla carreggiata in un punto non protetto dal guard rail per cause ancora da accertare ed è finita nella scarpata dopo un volo di circa sei metri. Continua dopo la foto


Nessun altro mezzo è stato identificato sul luogo dell’incidente, né altri veicoli si sono fermati al momento dell’impatto. I militari stanno raccogliendo tutti gli elementi necessari a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Una notizia tragica che arriva a stretto giro di un’altra terribile storia con al centro una giovane vita spezzata. Continua dopo la foto

Quella di Giacomo Giacchetta, per tutti ‘Giacca’, è stato trovato morto in fondo una scalinata. Aveva 34 anni, faceva il barman e aveva un sorriso per tutti. Era andato a cena da tre amici, martedì sera, aveva tirato fino a tardi tra chiacchiere e risate. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
“Ciao ragazzi, vado che non mi sento bene”, le sue ultime parole. Erano le 3,30 del mattino. Ha chiuso la porta, ma a casa non è mai tornato. È scivolato lungo le scale, forse per un malore, lo dirà l’autopsia. La morte è stata purtroppo immediata.

Ti potrebbe interessare: Cena e pranzo di Natale in sicurezza: i 4 errori da non commettere per evitare il contagio

Pubblicato il alle ore 11:43 Ultima modifica il alle ore 11:47