Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Drammatico incidente, muore schiacciato da una gru: soccorsi inutili

  • Italia

Una gru ha travolto un operaio al Porto Vecchio a Trieste. L’incidente è avvenuto intorno alle 10 di venerdì 17 dicembre. L’uomo aveva 58 anni ed è deceduto sul posto. Stando alle prime sommarie ricostruzioni dell’accaduto, l’operaio stava lavorando sotto il braccio meccanico di una gru quando questo si è piegato, provocando il terribile incidente. Come scrive il quotidiano Il Piccolo di Trieste, l’incidente è avvenuto sul Molo Terzo, alla radice della stazione nautica dei vigili del fuoco.

L’operaio era dipendente di una ditta di smontaggio delle gru, la veneta Pasqual Zemiro. Secondo le primissime informazioni raccolte, sembra che l’uomo stesse armeggiando nei pressi di un cingolato dotato di braccio meccanico. A un certo punto avrebbe tolto dei cardini della gru stessa, che gli è caduta addosso, schiacciandolo, scrive Il Piccolo (foto tratte da Il Piccolo).

incidente lavoro porto trieste morto uomo


Le sigle sindacali sono state immediatamente informare dell’incidente e le organizzazioni di Usb, CGIL CISL e UIL hanno deciso di proclamare uno sciopero generale del porto di Trieste a partire dalle 12 di oggi, per tutta la giornata. “In questo momento le organizzazioni sindacali sono state informate che nel porto di Trieste è deceduto un lavoratore operante per una ditta di smontaggio delle gru. Un’azienda non portuale. Riteniamo che tale fatto sia assolutamente grave. L’ennesimo omicidio di un lavoratore in nome del profitto”.

incidente lavoro porto trieste morto uomo

Quella degli incidenti sul lavoro è una vera e propria mattanza. Da gennaio a ottobre 2021 sono 1.017 incidenti. Nelle ultime ore sono morti altri quattro uomini. Vittorio Tommasone a Ischia stava lavorando alla ristrutturazione di una casa. È caduto da un montacarichi dal secondo piano. Dopo l’impatto, è stato portato dai colleghi di lavoro con un furgone all’ospedale Rizzoli ma le ferite erano gravissime e i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

vigili del fuoco

A Massafra in provincia di Taranto ha perso la vita Luigi Aprile, 51 anni. Faceva il gruista presso la ditta Massucco, che si occupa di logistica e movimento terra. Stava spostando una gru da un camion, quando il macchinario si è inclinato facendogli perdere l’equilibrio. Morto sul colpo dopo essere precipitato da un’altezza di 10 metri. Pierino Oronzo, 55 anni, è rimasto ustionato a morte a Montecorvino Pugliano, nel Salernitano, mentre posava una guaina su un fabbricato. Si è accasciato sul bitume bollente, forse a causa dei fumi esalati durante la posa o forse per un malore. La vittima non risulta iscritta alla camera di commercio. Infine all’ospedale Brotzu di Cagliari, infine, ha perso la vita Adriano Balloi, 60 anni di Tortolì, rimasto incastrato sotto un escavatore ieri sera mentre lavorava in un terreno privato. Fatale gli è stato un trauma all’addome


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004