Incidente Piacenza Auto Fiume Trebbia

Dramma della strada, morti 4 giovani 20enni. Sul posto Croce Rossa, pompieri e carabinieri

Un’incredibile tragedia ha colpito la provincia di Piacenza, più precisamente i comuni di Malpaga e Puglia di Calendasco. Un’automobile è infatti finita all’interno di un fiume e il bilancio è stato gravissimo. Secondo quanto hanno appurato i soccorritori e i carabinieri, quattro persone sono state trovate morte. Si tratterebbe di giovani vittime, dei ventenni, che non hanno avuto scampo. Oltre ai sanitari del 118 e ai militari, sul luogo si sono recati anche i vigili del fuoco, che hanno proceduto al recupero della vettura.

La Croce Rossa non poteva immaginare di trovarsi di fronte un dramma simile, che ha sconvolto l’intera provincia di Piacenza. La vettura è caduta esattamente nel fiume Trebbia. La stessa era quasi sommersa del tutto e si è ribaltata in una parte del fiume non profonda. Nonostante questo, per le quattro persone a bordo del veicolo non c’è stato niente da fare. Quando i soccorritori li hanno portati fuori dall’acqua, ormai nessuno di loro respirava, quindi probabilmente la morte era sopraggiunta molto prima.

Provincia Piacenza Incidente Auto Fiume Trebbia Quattro Morti

In tanti sono arrivati sul luogo del dramma, avvenuto in provincia di Piacenza. Anche il primo cittadino di Calendasco, Filippo Zangrandi, ha deciso di arrivare personalmente per rendersi conto dell’accaduto. Al lavoro anche il procuratore Grazia Pradella e il sostituto procuratore Ornella Chicca. Ma praticamente tutte le forze dell’ordine hanno raggiunto la zona. Sono state segnalate infatti le presenze del questore Filippo Guglielmino e anche del comandante provinciale dei carabinieri e il comandante della polizia locale.


Incidente Provincia Piacenza Auto Fiume Quattro Morti

Bisognerà comprendere con esattezza quale sia stata la causa dell’incidente della provincia di Piacenza. Potrebbe essere transitata nel campo, situato nell’area in questione, ma poi l’automobilista non avrebbe fatto in tempo ad evitare la caduta nel fiume Trebbia. L’ipotesi più plausibile è che l’incidente si sia verificato molte ore prima del rinvenimento dei quattro corpi. Occorrerà dunque aspettare ancora un po’ per avere il quadro della situazione chiaro. Non si conoscono ancora le identità delle vittime.

Nelle scorse ore invece un altro terribile incidente ha spezzato la vita di un ragazzo di 22 anni a Turi. A quanto si apprende lo schianto si è verificato stamani poco prima delle 8 lungo la strada provinciale che collega Castellana Grotte a Turi. Il ragazzo, di origine marocchina ma residente a Turi, stava andando al lavoro presso l’azienda idraulica di Castellana in cui era impiegato.

Pubblicato il alle ore 13:47 Ultima modifica il alle ore 13:47