Cristian Marchesini Morto Frosinone Incidente Lavoro

Tragedia sul posto di lavoro. Cristian travolto e ucciso dal mezzo su cui stava lavorando

Un’incredibile tragedia sul lavoro ha causato la morte di un uomo di 38 anni, Cristian Marchesini. Il lavoratore è morto praticamente sul colpo, mentre svolgeva il so dovere quotidiano, intorno alle or 10 del 14 gennaio. Qualcosa non è andato come dovuto e se n’è andato per sempre troppo presto, lasciando parenti, amici e colleghi nel dolore più profondo. Il 38enne era un noto meccanico nella sua zona, infatti forniva la sua manodopera all’azienda Volvo, localizzata nell’area di Tomacella, a Frosinone.

Cristian Marchesini ha trovato la morte precisamente nel parcheggio che si trova nelle vicinanze del Carrefour della città laziale. Subito dopo il diffondersi della terribile notizia, in tanti hanno voluto esprimere la loro vicinanza alla famiglia dell’operaio, che mai si sarebbe aspettato di perdere la vita così. Sebbene la dinamica dei fatti sia ancora da accertare in maniera definitiva, ciò che sta uscendo fuori in queste ore è una ricostruzione davvero drammatico. Il destino è stato davvero beffardo.

Cristian Marchesini Morto Schiacciato Camion Frosinone

Secondo quanto appreso finora, Cristian Marchesini, che era dunque sul posto di lavoro, ha deciso di aiutare un camionista che si trovava in difficoltà essendo andata in avaria una gomma del mezzo pesante. Quando si è accorto della problematica, si è avvicinato all’autista, vista la sua esperienza professionale accumulata in questi anni. Ma è successo l’impensabile e per il 38enne originario di Supino, un comune in provincia di Frosinone, non c’è stato altro da fare se non constatare il suo decesso.


Incidente Frosinone Lavoro Cristian Marchesini Morto

Mentre Cristian Marchesini stava cambiando la gomma del camion con il crick, per cause da accertare il mezzo pesante lo ha travolto e ucciso. Quindi, per il 38enne è arrivato il decesso immediato a causa dello schiacciamento. I soccorritori del 118, chiamati urgentemente, hanno provato di tutto ma senza ottenere i risultati sperati. Al lavoro anche i vigili del fuoco e gli agenti della polizia di Stato. I poliziotti dovranno fare luce sulla vicenda e stabilire se ci siano state o meno delle responsabilità.

Resta da appurare se sarà deciso di effettuare un’autopsia sul cadavere di Cristian Marchesini. Stanno lavorando alacremente anche gli ispettori del Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro per arrivare ad una conclusione su ciò che è successo in quegli attimi fatali per il lavoratore. Ciò che resta però è il dolore e l’impotenza davanti a questa tragedia indescrivibile.

Pubblicato il alle ore 20:46 Ultima modifica il alle ore 20:46