Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Era lì, morto anche lui”. Incidente choc sulla provinciale, Manuel perde la vita per un motivo assurdo

  • Italia

Un incidente assurdo sulla strada provinciale 1 bis nella zona del Molinello, tra Borgo Valbelluna e Quero Vas nel bellunese, è costato la vita a Manuel Favaro, classe 1988, nato a Treviso e residente a Salzano (Venezia). Erano da poco passate le 7 di oggi, mercoledì 18 ottobre, quando la tragedia si è consumata. I medici hanno provato a salvare la vita del ragazzo ma per lui non c’è stato nulla da fare. A quanto riporta il Corriere delle Alpi: “Il camion, un mezzo con le insegne della Vecchiato autotrasporti di Preganziol, stava viaggiando in direzione di Belluno quando è avvenuto l’impatto”.

>“Finalmente si è fatta viva, guardate”. Heidi, dentro e fuori la Casa si parla solo di lei e ora la scoperta: cosa è successo dopo l’addio al GF

“Alla ricostruzione esatta della dinamica stanno lavorando i carabinieri, intervenuti in forze sul posto assieme ai vigili del fuoco e ai sanitari del Suem 118. Nell’incidente è stata coinvolta parzialmente anche una macchina: l’autista della vettura non ha riportato conseguenze”. Assurda, si diceva, la causa del sinistro.

Belluno cervo finisce nella cabina di guida muore 35enne


Belluno, cervo finisce nella cabina di guida muore 35enne

Il camion si è ribalto per colpa di un cervo. Sembra che l’animale (per evitare l’impatto o subito dopo non è chiaro) sia finito addirittura all’interno della cabina di guida del Tir. Nello schianto ha perso la vita l’autista del mezzo pesante. Deceduto anche l’animale. Favaro, autista per conto della Vecchiato trasporti di Preganziol, lascia la compagna e una figlia piccola. Molto conosciuto nell’ambiente del nuoto, gareggiava anche in competizioni di triathlon.

Belluno cervo finisce nella cabina di guida muore 35enne

Recentemente, erano i primi di febbraio di quest’anno, Coldiretti ha stilato una mappa regionale delle strade dove la presenza di ungulati rappresenta una minaccia costante alla sicurezza di automobilisti, motociclisti e ciclisti. In vetta alla classifica c’è la Toscana – con 20 sinistri gravi – si conferma nel 2022 la prima regione per numero di incidenti provocati da animali selvatici.

Belluno cervo finisce nella cabina di guida muore 35enne

In quattro anni il numero di incidenti che hanno causato feriti o lesioni mortali è salito a 67. Un problema che riguarda soprattutto la presenza di cinghiali, animali che negli ultimi anni hanno visto crescere la loro popolazione a dismisura.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004