Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
incidente cantalupo morto quarto ragazzo

Auto contro il passaggio a livello, la tragica notizia dopo la morte dei tre giovani amici

  • Italia

Incidente di Cantalupo, morto il quarto ragazzo. Si aggrava il bilancio del sinistro avvenuto domenica 11 dicembre nell’alessandrino. Anche Vincenzo Parisi, 21 anni, è morto a seguito delle ferite riportate dopo il tremendo impatto della monovolume su cui viaggiava insieme ad altre sei persone. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime fin dal suo arrivo in ospedale.

Da alcuni giorni Vincenzo Parisi si trovava in uno stato neurologico critico. Alla fine non ce l’ha fatta: è la quarta vittima dopo Denise Maspi, Lorenzo Vancheri e Lorenzo Pantuosco. La monovolume Peugeot 807 su cui si trovava si era schiantata contro un passaggio a livello.

Leggi anche: “È morto”. Il suo nome legato a particolari vicende italiane

incidente cantalupo morto quarto ragazzo


Il tremendo impatto costato la vita a quattro giovani

In quella maledetta domenica il 22enne che era alla guida della Peugeto 807, Maruan Naimi, aveva ignorato un posto di blocco dei carabinieri. Poco dopo la macchina si era schiantata contro un passaggio a livello ed era finita nel cortile di una casa. Il conducente, dopo essere stato dimesso dall’ospedale, è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale plurimo, guida in stato di ebbrezza e altri reati.

incidente cantalupo morto quarto ragazzo

A causa dell’incidente hanno perso la vita Denise Maspi 15 anni, Lorenzo Pantuosco 23 anni, Lorenzo Vanchieri e Vincenzo Parisi entrambi di 21 anni. Un’altra ragazza di 16 anni è tuttora ricoverata nel reparto di chirurgia pediatrica dell’ospedale infantile “Cesare Arrigo” di Alessandria.

Vincenzo Parisi è morto nella giornata di mercoledì 21 dicembre. All’esterno della struttura ospedaliera dove era ricoverato gli amici avevano anche affisso uno striscione con la scritta: “Forza Drago, siamo tutti con te, ti amiamo”. Anche il personale del nosocomio alessandrino si è unito “al dolore della famiglia e dei parenti delle altre vittime coinvolte”.

“Subito in confessionale”. Nascoste dalla coperta ma il GF Vip se ne accorge. Parte il richiamo


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004