“Sono uscita tra le fiamme”. Incendio palazzo Milano, il racconto della giornalista Mediaset

Poteva causare una ecatombe l’incendio del palazzo di via Antonini a Milano: in poco tempo le fiamme hanno avvolto la struttura e nonostante la grande paura il bilancio è quello di un miracolo. Infatti è morto solo un cagnolino e non ci sono feriti. Il merito è anche dei residenti che hanno lanciato l’allarme agli altri condomini e si sono messi in salvo. Colpisce la storia di Sam Nabi, 32enne di origini persiane, consulente tecnico per il Tribunale di Milano.

Al momento dell’incendio era in casa con la compagna, Valentina. I due hanno sentito la puzza di bruciato, si sono accorti delle fiamme e, insieme al cane, hanno velocemente lasciato l’edificio. Nella fuga, però, hanno cercato di avvisare quante più persone possibile, per metterle in salvo. “La mia compagna è stata più lucida – racconta il ragazzo in una intervista al Corriere della Sera – ha preso il telefono, il nostro cagnolino Bruce. Il tempo di suonare campanelli e battere a più porte possibile”.

incendio palazzo milano

C’è la storia della giornalista Vera Gandini di Mediaset: lei vive in una delle villette nella corte del palazzo. Domenica 29 agosto vedeva piovere fuoco dall’alto: “Stavo preparando un pezzo sull’incontro fra Letta e Sala alla Festa dell’Unità e non mi sono accorta di nulla. All’improvviso è arrivato mio marito urlando: corri, corri!. Mi sono messa le scarpe e ho sollevato di peso Pierguido, il mio cane di diciannove anni. Sono uscita fra le fiamme, appena prima che esplodesse la conduttura del gas. Sala me lo sono trovato davanti poco dopo”.


incendio palazzo milano

Le hanno poi dato il permesso di rientrare un momento a casa: “È meno distrutta di quanto pensassi. La parte davanti è tutta bruciata, quella dietro no. Ho potuto prendere qualche oggetto, per ora vivrò dai miei ad Alessandria, poi si vedrà”. Nel frattempo sono partite le iniziative di solidarietà, come la pagina creata su Facebook Le scatole del grattacielo per raccogliere quel che può essere utile a chi non ha più nulla.

vera gandini giornalista mediaset
incendio palazzo milano

Ha commosso anche la storia di Chiara in ansia per Artù e Chiara, i gatti rimasti al settimo piano: “I miei genitori non avevano capito che fosse così grave, sono scesi senza prenderli. Mio fratello avrebbe voluto tornare indietro, ma era troppo tardi. I vigili del fuoco mi dicono che c’è una probabilità su cento che siano vivi, nel rogo le temperature sono arrivate a 800 gradi”, racconta alla Stampa. Fortunatamente due pompieri hanno trovato i gattini frastornati, ma vivi.

Pubblicato il alle ore 16:09 Ultima modifica il alle ore 16:09