Incendio divampa in casa, terrore nel centro del paese. Vigili del fuoco e carabinieri sul posto

Terribile incendio al terzo piano di una palazzina al civico 26 di Via Roma, a Darfo Boario Term, in provincia di Brescia, in Lombardia. Un ragazzino di tredici anni è riuscito a chiamare i vigili del fuoco e a fuggire in tempo dalla casa che in cui viveva con i genitori. Sono bastati pochi attimi e l’intero appartamento in cui si trovava il 13enne era già avvolto dalle fiamme e invaso da una coltre di fumo nero irrespirabile.

Fortunatamente il ragazzino, che in quel momento di trovava da solo in casa, è riuscito a chiamare i vigili del fuoco e a liberarsi dalle fiamme e a fuggire. Sul posto si sono intervenute due squadre del comando provinciale dei Vigili del Fuoco, arrivate da Darfo e Breno, con il supporto dell’autoscala. (Continua a leggere dopo la foto)


Come ricostruisce Brescia Today, ci sono volute diverse ore per domare l’incendio, ma il pronto intervento ha impedito che il fuoco potesse danneggiare anche il resto dell’edificio. Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma l’edificio presenta diversi danni. Il 13enne invece è rimasto lievemente intossicato dal fumo ed è stato ricoverato all’ospedale Esine per precauzione. (Continua a leggere dopo la foto)

Le squadre dei vigili del fuoco sono intervenute tempestivamente a spegnere il rogo, le persone sono state evacuate dalla palazzina e la bonifica è andata avanti per ore. Sul posto sono intevenuti anche gli operatori del 118 con un’ambulanza, i carabinieri e la polizia locale. Una volta uscito dall’appartamento il giovane è stato aiutato da alcuni commercianti della zona, poi è stato soccorso dal 118 e trasportato all’ospedale per gli accertamenti e le cure. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

I vigili del fuoco hanno lavorato diverse ore per domare le fiamme, spegnere completamente l’incendio e fare una prima stima dei danni. La bonifica del rogo, infatti, è proseguita per alcune ore e l’appartamento è stato dichiarato inagibile. Ancora da stabilire le cause dell’incendio.

Coniugi di Bolzano, Benno scarcerato? Attesa la decisione dei giudici. Ed è il timore della sorella