Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Incendio al McDonald’s di Bari: panico e persone in fuga

“Fuggite tutti”. Incendio al McDonald’s: panico tra i clienti. Vigili del fuoco sul posto

  • Italia

Incendio al McDonald’s. Panico e clienti in fuga dopo nella serata di mercoledì 14 dicembre un rogo si è sviluppato all’interno del famoso fast food. Nelle immagini postate sui social network i momenti in cui le fiamme divorano l’ingresso del locale.

L’incendio è divampato in pochi minuti, con alcuni addobbi natalizi della zona commerciale che hanno preso fuoco forse a causa di un cortocircuito. Con l’aumento delle presenze della zona per gli acquisti in occasione delle feste natalizie, il fast food della nota catena commerciale era particolarmente affollato ed è scattato il panico.

Leggi anche: Incidente choc in città, autobus finisce fuori strada: 41 bambini a bordo


Incendio al McDonald’s di Bari: panico e persone in fuga

L’incendio al Mc Donald’s si è sviluppato proprio all’ingresso del McDonald’s nei pressi dell’Ikea, al quartiere Mungivacca di Bari e ha seminato panico tra i numerosi clienti presenti all’interno del locale. Sul luogo dell’incendio sono intervenuti i vigili del fuoco di Bari. Sono stati in tanti, tra i clienti all’interno del noto fast food, a filmare l’incendio a far circolare video e foto sui social.

Incendio al McDonald’s di Bari: panico e persone in fuga

Dopo l’arrivo dei vigili del fuoco, i clienti del fast food hanno osservato l’intervento dei vigili del fuoco, arrivati dal vicino comando provinciale. I vigili hanno provveduto a spegnere il rogo e a evitare che le fiamme si propagassero per l’intera struttura. Non si conoscono ancora le origini dell’incendio divampato all’interno del fast food, ma le fiamme potrebbero essere scaturite da un cortocircuito delle luminarie natalizie della zona.

Sull’Incendio al McDonald’s sono state aperte le indagini. Sempre mercoledì un incendio ha interessato un magazzino di 500 metri quadrati di ampiezza (sui 6mila dell’intero capannone) dell’azienda Segafredo caffè di via Peschiere a Casale sul Sile, in provincia di Treviso. Tetto e strutture interne sono andate distrutte dalle fiamme. Fortunatamente non si sono registrati feriti. Nella zona in cui avviene l’imballaggio delle capsule per macchine da caffè, lavorano 35 dipendenti che sono stati evacuati. 


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004