Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Il boss mafioso? È terrorizzato dal carcere. E lo mettono in comunità

“Giulio Lampada, 43 anni, è stato arrestato tre anni fa a Milano e condannato in Appello a 14 anni e 5 mesi per associazione mafiosa. Pena che ora il boss sconterà ai domiciliari in una comunità terapeutica in provincia di Savona”, lo svela il Corriere della Sera. Così ha deciso il Tribunale del riesame di Milano. Il motivo? Il boss è terrorizzato dalla galera. Per i giudici, Lampada ha la fobia del carcere e degli ospedali. In questi anni di detenzione ha manifestato “istinti autolesivi, depressione, stati d’ansia e rifiuto di assumere psicofarmaci”, la sola struttura adatta a curarlo è una comunità terapeutica. Struttura dove, come riportato nelle dieci pagine della sentenza, “non ci sono guardie e sbarre” né “corsie, camici bianchi, giro dei medici, odore di medicinali e disinfettanti”. Un luogo ideale per “far venir meno gli aspetti persecutori del carcere”. 



Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004