Aereo precipita e prende fuoco, morto 63enne. Sul posto 118, carabinieri e vigili del fuoco

Un aereo ultraleggero in fase di manovra è precipitato causando la morte del pilota. Lo schianto si è verificato nella zona dell’aviosuperficie di Caposile, in provincia di Venezia, tra Musile e San Donà di Piave, a poca distanza dalla famosa località turistica Jesolo. L’uomo a bordo del velivolo è deceduto sul colpo dopo che il mezzo ha preso fuoco per cause ancora da accertare. A bordo del velivolo non c’era nessun altro. 

La vittima, esperta di volo, era da sola a bordo dell’aereo ultraleggero poi precipitato. Dopo lo schianto l’aereo – precipitato per cinquanta metri –  ha preso fuoco e sul posto sono accorsi i compagni del pilota, che hanno tentato di spegnere le fiamme e cercato inutilmente di aiutare l’uomo. L’incidente si è verificato, alle ore 16.15, con un Magni m 16, un mini-elicottero, detto ‘autogiro’, a cinque minuti dal decollo. 

Per la vittima, Helmuth Thaler, di 63 anni, fratello della ex senatrice Svp, Helga Thaler Ausserhofer, non c’è stato niente da fare. Lo schianto del velivolo è stato fatale per l’uomo. La notizia si è diffusa in serata in val Pusteria ed è stata accolta con sgomento nel mondo economico e politico altoatesino. Helmuth Thaler era un noto commercialista e vicepresidente dell’Hockey club Brunico. L’aviosuperficie di Caposile ha una pista lunga 450 metri in erba e sei hangar per gli aerei. È anche sede di un Club di volo.


Sul luogo dell’incidente sono subito corsi in aiuto i Vigili del Fuoco, i sanitari del Suem, intervenuti con l’elisoccorso, e i Carabinieri. I pompieri, arrivati da San Donà di Piave e da Mestre con l’elicottero, hanno spento l’incendio del velivolo.  Il velivolo sarebbe caduto a terra a circa 100 metri a ridosso del campo volo avvolto nelle fiamme, vicino a un’abitazione nei paraggi della provinciale. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i soccorsi del Suem con l’elicottero e i carabinieri.

Pubblicato il alle ore 10:43 Ultima modifica il alle ore 10:50