Dramma in autostrada: Tir giù dal viadotto. Eliambulanza e polizia sul posto

Grave incidente stamattina sull’autostrada Messina – Palermo. Un tir è precipitato giù da un viadotto. Per cause ancora da accertare il mezzo, che viaggiava in direzione Palermo, nel tratto tra Patti e Brolo, è finito contro le barriere. Dopo il violento impatto, la motrice è precipitata giù dal viadotto, mentre il rimorchio con la merce si è messo di traverso sulla corsia di sorpasso. L’uomo alla guida è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato in eliambulanza al Policlinico di Messina.


Pesanti le ripercussioni sul traffico rallentato in quel tratto per via della merce fuoriuscita dal cassone che ha invaso la corsia di sinistra. Prontamente delimitata l’area, gli altri mezzi vengono stati fatti defluire solo attraverso la corsia di marcia. L’incidente riporta alla memoria quello drammatico dello scorso mese di luglio sull’autostrada del Mediterraneo, ovvero la autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria.

incidente messina


L’impatto era avvenuto tra gli svincoli di Campagna e di Contursi, in provincia di Salerno. Il viadotto interessato era quello del ‘Tenza’, che si trova al chilometro 43,000. Il guidatore aveva perso dunque il controllo del camion, che aveva finito la sua corsa nel vuoto dopo aver sfondato il guardrail. Un incidente tremendo, che non aveva lasciato scampo.


incidente messina


È solo l’ultimo incidente in ordine di tempo. Nel 2020, scrive l’Istat nel suo ultimo rapporto, sono 2.395 i morti in incidenti stradali in Italia (entro 30 giorni dall’evento), in calo del 24,5%, e 159.249 i feriti (-34%). Gli incidenti sono stati 118.298, in drastica diminuzione rispetto al 2019 (-31,3%). Anche i feriti gravi risultano in forte diminuzione rispetto al 2019, ne sono stati registrati 14.102, con un calo del 20%, più contenuto rispetto a quelli delle vittime e dei feriti nel complesso.

incidente messina


Il rapporto tra feriti gravi e decessi si attesta a 5,9, di poco superiore ai valori medi registrati nel quinquennio precedente, prima dell’era Covid-19. Tra le cause più frequenti di incidente si confermano la distrazione alla guida, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata (nel complesso il 40,2%). Le violazioni al Codice della Strada risultano in diminuzione rispetto al 2019; calano, però, in misura minore rispetto alla media, tra le principali, le sanzioni per velocità, inosservanza della segnaletica, uso del casco e delle cinture, norme di comportamento dei ciclisti.

Pubblicato il alle ore 18:59 Ultima modifica il alle ore 19:00